Beato Basilio (Vasyl) Velychkovskyj (1903 – 1973)

Aveva combattuto 15enne la guerra ucraino-sovietica.

Divenuto poi prete tra i Redentoristi, si adoperò contro il comunismo.

La sua fama tra il popolo fu tale che il regime sovietico gli preservò la vita.

Nel 1945, tuttavia, fu arrestato e condannato alla fucilazione. La pena gli fu poi commutata in dieci anni di carcere, dopo i quali tornò a Leopoli (attuale Ucraina).

In segreto venne anche consacrato vescovo nel 1963.

Espulso, si avviò in esilio. Morì a Winnipeg (Canada).

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments