Anfiteatro Morenico meta turistica: progetto con Fiavet

Per la promozione tra i tour operator

Il Comune di Ivrea, di concerto con FIAVET, Federazione Italiana Associazioni Imprese Viaggi e Turismo e in collaborazione con Confcommercio ASCOM Ivrea e Canavese, avvia un progetto che mira a mettere in contatto l’offerta turistica locale e gli operatori del settore turistico nel nord Italia.

Il prossimo 9 luglio, per la prima volta, gli associati FIAVET del nord ovest avranno la possibilità di avere un primo assaggio della bellezza della città di Ivrea e dell’Anfiteatro Morenico con le peculiarità del prodotto turistico locale.

I partecipanti a questa prima giornata pilota saranno operatori specializzati in turismo di prossimità, interessati a scoprire nuove mete, al di fuori dei soliti circuiti, luoghi ricchi di possibilità e attrattive originali. Nel corso della giornata si offrirà ai visitatori un’idea dell’offerta dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, una delle più rilevanti conformazioni geologiche di origine glaciale del mondo per estensione.

Dai cinque laghi della Serra d’Ivrea, alle attività outdoor della zona, alla città di Ivrea. Un viaggio nella storia alla scoperta della città antica con la Cattedrale di Santa Maria Assunta con la cripta romanica e il Museo Civico Pier Alessandro Garda, e della città industriale con il sito “Ivrea Città Industriale del XX secolo” inserito nella lista del Patrimonio Mondiale Unesco e il percorso a cielo aperto del MaAm, Museo a cielo Aperto dell’Architettura Moderna.

Il programma che si snoderà tra la visita della città con le sue meraviglie architettoniche, con un’occhiata ai numerosi percorsi e attività outdoor ed infine con un’immersione nella storia affascinante della visione di Adriano Olivetti oggi divenuta Patrimonio Mondiale Unesco, sarà oggetto di una tavola rotonda che concluderà la giornata.

In questa sede gli esponenti dell’offerta del territorio potranno rispondere alle domande e alle curiosità degli operatori associati FIAVET nonché approfondire eventuali criticità evidenziate. Sarà l’occasione affinché il territorio possa recepire consigli per diventare competitivo nell’offerta turistica.

Il bagaglio di informazioni e riflessioni emersi da questa prima giornata costituiranno la base per un report che verrà condiviso con tutto il territorio e sarà oggetto di una seconda giornata istituzionale, che avrà luogo a fine luglio in cui saranno invitati i Sindaci dei Comuni dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, associazioni di categoria e i rappresentanti delle realtà territoriali.

La Città eporediese si propone come capofila di un progetto di coordinamento del territorio, lavorando in rete con gli altri comuni, al fine di far emergere Ivrea e l’Anfiteatro Morenico di Ivrea come meta appetibile per il turismo di prossimità.

Dichiara l’Assessore al Turismo Avv. Costanza Casali: “Io e il Sindaco siamo convinti che Ivrea e l’Anfiteatro Morenico possa essere una meta appetibile per tutto il turismo di prossimità, che rappresenta il futuro prossimo a seguito della pandemia che ha coinvolto il mondo intero. Ritengo che la situazione venutasi a creare possa essere colta come un’opportunità per il territorio. Pertanto l’Amministrazione ha voluto organizzare sin da subito un incontro con gli operatori del settore al fine di promuovere il territorio stesso. E’ la prima volta che addetti ai lavori, associati FIAVET vengono invitati in un mini tour della Città e verranno ascoltati circa le loro impressioni e consigli con approccio propositivo al fine di sviluppare un’offerta competitiva del territorio. Il 9 luglio vuole essere una prima esperienza sperimentale da andare a riproporre in futuro con progetti condivisi con gli altri Comuni dell’Anfiteatro Morenico. Per tale ragione è stata ipotizzata una seconda giornata di lavoro istituzionale con Sindaci, rappresentanti di categoria e i rappresentanti delle realtà locali.

Ringrazio Gabriella Aires di Fiavet Piemonte, senza la quale il progetto non si sarebbe potuto realizzare e Luisa Marchelli di Ascom Ivrea e Canavese per la collaborazione nell’organizzazione della giornata del 9 luglio”.

Esegui l'accesso per Commentare