Appuntamenti del weekend in Canavese

Agliè: il Castello Ducale aperto al pubblico

Il Castello di Agliè è aperto venerdì e sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 19, domenica dalle 9 alle 19; Giardini e Parco da martedì a domenica dalle 9 alle 19. L’ingresso al Castello costa 4 euro (ridotto, dai 18 ai 25 anni, 2 euro); tariffa unica per i Giardini 2 euro, per Parco e Giardini 3 euro; gratuito Castello, Giardini e Parco per i minorenni. Prenotazione non necessaria per Giardini e Parco; obbligatoria per la visita al Castello a: drm-pie.aglie.prenotazioni@beniculturali.it, 0124-33.01.02 (servizio prenotazione da lunedì a venerdì dalle 9 alle 18).

 

Agliè, premiazioni del concorso “Il Meleto”

Si terranno sabato 11 settembre alle 16 le premiazioni de “Il Meleto di Guido Gozzano”, concorso letterario nato nel 2010 per volontà dell’associazione culturale Gli Amici di Guido Gozzano. La cerimonia si terrà, ovviamente, in quella che è stata la residenza estiva del celebre poeta crepuscolare torinese. Nel corso del pomeriggio si potrà assistere allo spettacolo lirico teatrale “L’amore che move il sole e l’altre stelle” di Art&Lirica, associazione culturale diretta dal tenore e critico musicale Marco Di Gregorio, nata a Strambino nel 2009. Si esibiranno i fratelli tenori Cristian e Marco Di Gregorio (nella foto), accompagnati al pianoforte da Ingrid Ferrari e dalla presentatrice e voce narrante Valentina Soddu; saranno eseguite arie d’opera, romanze napoletane e canti della tradizione italiana.

 

Albiano: le Giornate della Serra

Sarà Albiano, quest’anno, a ospitare le Giornate della Serra (avrebbe dovuto farlo nel 2020, ma la rassegna era stata annullata a causa della pandemia), kermesse che coinvolge 16 Comuni a cavallo della collina morenica che separa l’eporediese dal biellese. L’evento di quest’anno, che ha per tema “Tradizioni e musica di un territorio”, inizierà domani, venerdì 10 settembre, alle 20,30 nel cortile di Santa Marta, con la serata nel corso della quale la Banda musicale Albianese eseguirà i brani che hanno partecipato al concorso di composizione “Inno delle Giornate della Serra”; presenzierà Amerigo Vigliermo, fondatore del Coro Bajolese.

Sabato 11 alle 13,30 da piazza Assone partirà la pedalata organizzata da Fuori Onda Bike, alla scoperta delle delizie del territorio, con sosta dai produttori Le Querce e Mulino di Guadalungo. Alle 19, in vicolo Lomaglio, la Pro Loco farà festa con cibo e musica dei “quintetti”.

Domenica 12 alle 8,30, sul prato del Castello vescovile, ci sarà il raduno dei partecipanti alla camminata naturalistica “Da Castello a Castello”, con sosta all’antico Mulino di Guadalungo; dalle ore 9 esposizione e vendita dei prodotti del territorio e alle 12 in vicolo Lomaglio il pranzo proposto dalla Pro Loco (su prenotazione: Franco, 340/47.67.423). Nel pomeriggio, alle 15.30, nel cortile di Santa Marta, raduno con i Pifferi e Tamburi di Ivrea e le Bande musicali della Serra in concerto; a seguire ci sarà la premiazione dell’autore del brano vincitore del concorso di composizione “Inno delle Giornate della Serra”, con la Banda musicale di Albiano che eseguirà il nuovo inno.

 

Caravino: Giornata del Panorama a Masino

Torna la Giornata del Panorama che il Fondo Ambiente Italiano dal 2014 dedica ai panorami italiani e alla promozione della loro conoscenza, organizzato in collaborazione con Fondazione Zegna. Domenica 12 settembre dalle 10,15 il Castello di Masino proporrà visite tematiche con degustazione di vini del territorio, visite speciali in compagnia del capogiardiniere alla scoperta del parco e dei suoi alberi monumentali, che offrirà una lettura storica del giardino, a partire dai documenti della famiglia Valperga conservati nella preziosa biblioteca. Alle 18,30, per il ciclo curato da Pubblico-08 “I luoghi della maestria canavesana”, in compagnia di Marco Peroni, Valerio Giacoletto Papas e Giorgio Seita, saranno proposte letture di Giacosa, Gozzano e Gotta, un esercizio di ammirazione del paesaggio nelle parole dei più famosi scrittori del Canavese. Per informazioni su orari dettagliati e prezzi dei diversi eventi: www.giornatadelpanorama.it.

 

Castellamonte: la Fanfara Cri chiude la Mostra della Ceramica

“Estate d’istanti”, rassegna che ha offerto più di 30 appuntamenti a San Giorgio, Agliè, Castellamonte (www.treterrecanavesane.it), si conclude domenica 12 settembre alle 21 alla Rotonda Antonelliana di Castellamonte sarà in concerto la Fanfara nazionale della Croce Rossa Italiana diretta dal maestro Giuseppe Cortese. L’evento concluderà anche la sessantesima Mostra della Ceramica castellamontese, visitabile ad ingresso libero ancora oggi e domani dalle 17 alle 21, sabato e domenica dalle 10 alle 21. Tra gli altri eventi collaterali da segnalare sabato 11 alle 21 un concerto della Filarmonica “Romana” di Castellamonte.

 

Ceresole Reale: Let’s fit

Il progetto europeo “LET’S FIT” concluderà il suo percorso con una serie di iniziative che si terranno SABATO 11 e DOMENICA 12 SETTEMBRE a CERESOLE REALE (Torino).

Oltre a un seminario in cui verranno illustrati, alla presenza dei partner europei provenienti da Estonia, Grecia, Lettonia, Portogallo e Spagna, i principali risultati raggiunti di un progetto che ha già coinvolto centinaia di appassionati del “buon cammino”, il programma prevede:

– sabato 11 settembre, con ritrovo alle ore 15 presso l’Ufficio turistico, UNA DIMOSTRAZIONE GRATUITA DI FITWALKING con Giorgio e Maurizio Damilano (campione olimpico di marcia alle Olimpiadi di Mosca), da molti anni impegnati nella divulgazione di questa pratica sportiva per amatori con la Scuola del Cammino di Saluzzo;

– domenica 12 settembre UNA CAMMINATA GRATUITA di 7,4 km intorno al lago, con ritrovo alle ore 9.30 presso il villaggio partenza (ai primi 150 iscritti verrà fornito un pacco gara contenente gadget e prodotti alimentari).

La partecipazione ad entrambe le attività presuppone l’uso della mascherina e l’accertamento personale dell’assenza di febbre o altre forme influenzali.

 

Chiaverano: “Fuoriprogramma” per “Morenica”

Due giornate di eventi e spettacoli per il “Fuoriprogramma for Afghanistan” organizzato da “Morenica_Net” sabato 11 e domenica 12 settembre, grazie all’Associazione Rosmarino di Chiaverano che metterà a disposizione l’area di Santo Stefano, in collaborazione con alcune associazioni del territorio – tra cui Casa delle Donne, Lucy Associazione di Ivrea e Soroptimist International Club di Ivrea e Canavese – che si occupano di donne e rifugiati, e legato ad altre iniziative a livello nazionale, ad opera di enti del settore dello spettacolo da vivo, che si stanno mobilitando per l’accoglienza e il sostegno dei profughi afghani.

Un evento che si inserisce in una programmazione di eventi più ampia prevista nello stesso fine settimana dalle associazioni del territorio, con quattro appuntamenti di spettacolo a ingresso libero alle 11 e alle 17.30, corredati da incontri e dibattiti a cura di Gabriella Colosso, presidente della Consulta Stranieri della Città di Ivrea che porterà i saluti anche di Fondazione Pangea. Le offerte raccolte nelle due giornate saranno devolute a sostegno di associazioni e iniziative attive sul territorio per la causa Afghanistan.

Aggiornamenti sul programma delle giornate sulla pagina Facebook Morenica Net. Sabato alle 11 si apre con il rito sonoro di “Sinfonia H2O” di e con Paolo De Santis e Francesca Cinalli e con Aldo Torta: per meditare tra suono e danza sui temi del cambiamento globale. Alle 17,30 la presentazione di “Iosonochi” con la regia di Renato Cravero e la partecipazione degli studenti del territorio e i ragazzi dei centri diurni partecipanti al progetto vincitore del bando Vivo-meglio (2019): un’occasione per viaggiare e giocare con le proprie e altrui identità.

Domenica 12 sono invece previsti due momenti di narrazione dedicati ad autori canavesani. Alle 11 “Giandule” di Franco Mongino, racconto toccante modulato dalla voce di Francesca Brizzolara e il violoncello di Davide Eusebietti; alle 17,30 “Il fiore di Giulia Avetta”, presentazione del personaggio tratta dai testi di Giulia Avetta e dalle testimonianze raccolte, curata da Davide Gamba, da un’idea di Marco Peroni e Pubblico-08, voce narrante ancora Francesca Brizzolara, alla fisarmonica Massimo Marino.

Prenotazione consigliata ai numeri 338/76.25.380, 347/97.31.96; ingresso libero.

 

Chivasso: Festa del Beato Angelo Carletti

Ultimo appuntamento, domenica 12 settembre, nel programma dei festeggiamenti in onore del Beato Angelo Carletti, curato dalla Pro Chivasso l’Agricola guidata da Davide Chiolerio (nella foto): alle 21, in piazza Generale Dalla Chiesa (piazza del Municipio), tradizionale concerto a ingresso gratuito delle Filarmoniche chivassesi, “Bande sotto le stelle”.

 

Colleretto: il Festival dedicato a Giuseppe Giacosa

Terzo Festival Giacosa, da giovedì 9 a domenica 12 settembre per l’organizzazione dell’assessorato alla Cultura del Comune, che in tal modo intende celebrare il più illustre dei suoi cittadini, il drammaturgo e librettista Giuseppe Giacosa.

Oggi, venerdì 10, sarà presentata una produzione ideata per il Festival da Davide Motta Frè, dal titolo “Cantare da basso”: un percorso musicale dedicato alla figura del basso nel corso delle epoche. Motta Frè sarà accompagnato al pianoforte da Giulio Laguzzi (60 posti disponibili, al salone pluriuso).

Sabato 11, dalle 15 alle 17, visita guidata a Casa Giacosa a cura di Cleofe Grassino e Lorenza Pagliero Valgrande; alle 17,15 nel giardino presentazione del libro “Una famiglia straordinaria” (Sellerio) da parte dell’autore Andrea Albertini, trisnipote di Giacosa, con la partecipazione del cugino Paolo Cattani, della zia Cristina Albertini e del presidente dell’Asac Tiziano Passera. Alle 18,30 “Note, musica e ali di farfalla”, itinerario musicale con il duo Gilgamesh – Annalisa Signora violino, Lorena Borsetti violoncello –: 100 i posti, 60 in caso di maltempo.

Gran finale domenica 12: alle 11, con partenza dal piazzale del cimitero, omaggio ai luoghi del poeta con la partecipazione di Cleofe Grassino e Philip List (violino); accompagnerà il percorso la Banda musicale di Colleretto e Parella. Alle 17, al pluriuso, “… Per esser bello, il bello bisogna che sia vero…”, recital degli allievi di Stella Parenti, docente del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, direzione artistica di Stella Parenti e Fausto Spirito; maestro collaboratore al pianoforte Giuseppe Massimo Sabatini. Saranno eseguite le arie più celebri del repertorio pucciniano. 60 posti disponibili.

Gli eventi sono a ingresso gratuito con prenotazione tramite Whatsapp o telefonata al 347/25.07.520 o scrivendo a festivalgiacosa@gmail.com, indicando nome, cognome e numero di telefono di ciascun partecipante. La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle normative anti-Covid, sarà chiesto ai partecipanti di esibire il proprio green pass o un tampone molecolare negativo con validità di 48 ore.

Ingria: “Tutti per Gioele

Dopo un anno di stop forzato “Lignorante”, il gruppo facebook ideato da due dj Canavesani del team di EPORADIO, torna con le “Ruttolimpiadi” evento goliardico-solidale, rafforzando la collaborazione nata anni fa con il Comune e la Pro loco di Ingria. “Siamo convinti che questo evento, oltre a far distrarre e divertire le persone in goliardia, servirà soprattutto ad alimentare il progetto del piccolo Gioele: durante la manifestazione ci sarà infatti la raccolta fondi e l’intera somma verrà bonificata all’Associazione “Noi ci siamo Onlus” per aiutare la sua famiglia a comprare un’auto usata con pedana ad uso disabili, in modo da poterlo accompagnare per tutte le sue esigenze senza correre il rischio di fargli male posizionandolo sul seggiolino, agevolando anche la mamma nelle fasi di carico/scarico della pesantissima carrozzina nel baule – queste sono le dichiarazioni congiunte del Sindaco di Ingria Igor De Santis assieme ai Consiglieri comunali Federico Bianco Levrin, Andrea Cane e agli organizzatori de “Lignorante”, che proseguono in tono scherzoso – quest’anno la nostra nazione è stata un fiore all’occhiello delle olimpiadi e vogliamo quindi proseguire la tradizione sportiva portando avanti questa nuova disciplina a “5 rutti” che speriamo possa diventare anche per il futuro un punto di riferimento soprattutto per la beneficenza nei confronti delle persone più bisognose! Dopo oltre un anno di pandemia i nostri Comuni, Associazioni, Pro Loco e il Canavese in generale hanno bisogno di essere uniti e condividere momenti conviviali, perché no, con qualche sana risata! Ed è proprio questa la nostra intenzione di domenica: ritrovarci tutti insieme con Gioele e la sua famiglia a Ingria in Val Soana per fare beneficenza per una causa del territorio, mangiando un’ottima polenta nelle nostre splendide montagne canavesane!”.

L’appuntamento è quindi per domenica 12 settembre da mezzogiorno presso il salone enogastronomico della Pro Loco di Ingria, prenotazioni e informazioni al numero 3401513153.

 

Inverso: incontro formativo dell’Azione Cattolica

Si svolgerà domenica 12 settembre, dalle 15.30 in poi, nella Casa della parrocchia di Inverso la quinta e ultima tappa di “Da Corpo a Corpo”, itinerario formativo e missionario proposto dall’Azione Cattolica a tutta la Comunità diocesana. “Mangiare” è il verbo scelto per questo incontro, con riferimenti alle scritture e momenti di scambio e riflessione guidati oltre che dagli assistenti dell’AC, dal vescovo monsignor Edoardo Cerrato, dall’incaricato regionale del Movimento Lavoratori di AC, dal diacono Emiliano Ricci per la “Caritas” diocesana, da Natale Tos per la “San Vincenzo”, da Filippo Mazzacori per la “Misericordia” e da Laura Lancerotto per il presidio “Slow food”. Partecipazione libera e raccomandata.

 

Ivrea: “Possible places”, la mostra di Morales

Il Salone dei 2000 delle Officine Ico ospita dal 12 settembre al 10 ottobre (tutti i giorni dalle 10 alle 18) “Possible places”, personale di Ernesto Morales, artista argentino di nascita e italiano di adozione. La mostra ripercorre l’indagine del pittore negli ultimi 15 anni, proponendo una serie di lavori in cui il soggetto dell’architettura è pretesto per una ricerca sullo spirito dei luoghi e il ruolo simbolico della città. La mostra, a ingresso gratuito, è organizzata da Agenzia per lo Sviluppo del Canavese. Inaugurazione sabato 11 alle 18. Registrazione obbligatoria su www.agenziasviluppocanavese.com.

 

Mazzè: concerto della Filarmonica di Torre

Il Comune organizza sabato 11 settembre, nel Parco di Villa Occhetti, la serata “Note di fine estate”: alle 21 è in concerto la Filarmonica di Torre Canavese diretta da Donato Lombardi con musiche originali, colonne sonore di film e musica leggera. Inizio alle 21, ingresso da via Pescatore. La partecipazione è gratuita, ma la prenotazione obbligatoria (https://forms.gle/yoTLpTUdfcThw9Jk9). In caso di maltempo la serata verrà annullata. L’accesso è consentito esclusivamente a chi è munito di una delle certificazioni verdi Covid-19.

 

Ozegna: patronale

Tutto pronto a Ozegna per la festa patronale in onore della Natività di Maria Vergine, che avrà il suo culmine nella Santa Messa solenne celebrata domenica 12 settembre alle 10 nella parrocchiale, alla presenza delle autorità cittadine che offriranno al termine un rinfresco nell’area cortilizia del Castello. Ricco il programma delle manifestazioni civili: oggi, venerdì 10, alle 20 apertura del Banco di beneficenza nella chiesa della SS. Trinità e alle 21 presentazione della mostra “In carrozza, si parte” (vedi articolo a lato); sabato 11, alle 19.30 apertura stand gastronomico della Pro Loco presso il Castello, seguito da intrattenimento musicale ed esibizione della Banda musicale “Succa Renzo”. Domenica 12, inizio gara di bocce presso la Società Coooperativa (le finali si terranno nel pomeriggio di lunedì 13), alle  16 l’inedito e attesissimo Festival della Musica Giovane, con varie orchestre che si esibiranno per le vie del paese, possibilità per grandi e piccini di cimentarsi con i vari strumenti ed esibizione conclusiva con concerto per pianoforte e orchestra; in serata, cena della bagna caoda al padiglione gastronomico e spettacolo conclusivo con laser e danza.

In occasione della festa patronale, l’associazione ‘L Gavason organizza la mostra “In carrozza, si parte!”, avente come tema, come si può facilmente intuire, la Ferrovia Canavesana e, in modo particolare, la tratta Rivarolo–Castellamonte oggi non più esistente, in quanto soppressa a metà degli anni ’80 del secolo scorso. Inaugurazione oggi, venerdì 10 settembre, alle 21 con una conferenza basata su ricerche e appunti forniti da Emilio Champagne, presidente dell’associazione Terra Mia, alla quale interverrà il modellista architetto rivarolese Davide Gallo Pecca. La mostra rimarrà aperta al pubblico sabato 11 (dalle 15 alle 18 e dalle 21 alle 23) e domenica 12 (dalle 15 alle 19). Ingresso gratuito ma, secondo le disposizioni ministeriali, dovranno essere osservate le regole anti–Covid, e cioè uso di mascherina e gel disinfettante, esibizione del green pass e distanziamento.

 

Pavone: in festa, tra carrozze e antiche vicende

Avviatasi nei giorni scorsi con gli appuntamenti religiosi, la festa della Natività di Maria prosegue oggi, venerdì 10 settembre, con l’inaugurazione del padiglione gastronomico in piazza Falcone per la cena della paella (prenotazioni 366/82.53.092), padiglione che resterà aperto anche tutte le successive serate, e la musica di Radio Gran Paradiso. Sabato 11 alle 20 la sfilata di carrozze d’epoca con assegnazione del trofeo in memoria di Andrea Abbatiello, e alle 21,30 la musica di Mimmo Mirabelli; in contemporanea, nella chiesa di Sant’Andrea, concerto della rassegna “Organalia” con l’organista Luca Scandali e l’orchestra a fiati Arsnova (vedi pag. 21).

E siamo a domenica, giorno del terzo raduno “Volanti Briglie Manubri”, che vedrà in campo auto, motocicli d’epoca e carrozze (per partecipare scrivere a volantibrigliemanubri2020@gmail.com).

I partecipanti effettueranno un giro turistico da Pavone fino alla Tenuta Roletto di Cuceglio, per un brindisi a base di Erbaluce spumante, seguito dal pranzo a tema medievale a cura della Pro Loco di Pavone; nel pomeriggio approfondimento su “Carrozze e carrozzerie” a cura di Massimo Nicolotti. Alle 17, sul sagrato della parrocchiale, il gruppo storica Yporegia e il gruppo teatrale Lo Zodiaco insceneranno il “Rapimento del Vescovo Pietro de la Chambre”. Chiusura alle 21,30, in piazza Falcone, con esibizione di salsa, bachata e kizomba.

 

Pavone: concerto

Sabato 11 settembre alle 21,30, nell’ambito della festa patronale pavonese, nella chiesa parrocchiale di Sant’Andrea è in programma un nuovo concerto della rassegna “Organalia” (info www.or-ganalia.org), che consentirà al pubblico di ascoltare l’elegante e raffinata “voce” dell’organo Felice e Giacomo Vegezzi Bossi del 1855, recentemente restaurato da Dell’Orto & Lanzini: la serata vedrà una curiosa “singolar tenzone” tra questo imponente strumento e un’intera banda musicale. Protagonisti saranno l’orchestra a fiati Arsnova diretta da Fulvio Creux e l’organista Luca Scandali, con un programma di brani eseguiti dapprima dall’organo e, successivamente, dalla banda.

Domenica 12 alle 21 “Organalia” si trasferirà nella parrocchiale di San Maurizio Canavese, dove Gianfranco Luca all’organo e Riccardo Albry alla tromba eseguiranno brani per questi due strumenti composti da autori contemporanei. Per accedere ai concerti – ingresso a libera offerta – si deve esibire il green pass.

 

Rivarolo: Palma di Cesnola

Proseguirà fino al 10 ottobre, tutte le domeniche dalle 15 alle 19 al Castello Malgrà, l’apertura della mostra dedicata a Luigi Palma di Cesnola: ingresso contingentato, senza obbligo di prenotazione, mentre le visite di gruppi e scolaresche (anche in altri orari) vanno prenotate al 333-13.01.516. Necessario il green pass.

 

Rondissone: Nordic walking

A settembre ripartono i corsi di nordic walking che prevedono quattro lezioni di due ore ciascuna, tenute da un tecnico istruttore certificato, e la fornitura degli appositi bastoncini. A Rondissone la prima lezione è in programma per sabato 11, dalle 9 alle 11; la seconda sabato 18, stesso orario; la terza sabato 25 e la quarta sabato 2 ottobre. Chi fosse interessato potrà chiamare il 338/42.87.354 o consultare il sito www.newnordicwalking.it.

 

Rueglio: “Salutant ‘l teu talent)

Sabato 11 al salone pluriuso, sempre alle 21, si chiude con “Salutant ‘l teu talent”, rassegna estiva liberamente ispirata a Pietro Corzetto Vignot nel centenario della sua morte. Giunti alla fine di questo viaggio, la storia della vita di Pietro Corzetto Vignot la raccontano i ruegliesi, che vengono dalla sua lingua e abitano il suo paese. È la storia di un montanaro che è andato in fondo al mare, ed è poi tornato alla sua terra… per farci riveder le stelle. Di e con Gian Luca Favetto, Monica Raga, Roberto Chiartano, Igor Vigna, Davide Stura, con la collaborazione di Mauro Scala; presenta lo spettacolo Marco Peroni. Eventi a ingresso gratuito, green pass o tampone richiesti. Info 349/82.82.777.

 

Settimo Vittone: si celebra Scalero

Scalero sarà celebrato nella sua Montestrutto – nel cui castello aveva stabilito la propria residenza definitiva – sabato 11 e domenica 19 settembre, grazie anche allo sprone offerto da un’altra grande personalità del panorama musicale, in questo caso dei nostri giorni: Antonio Mosca. Da sottolineare, inoltre, l’impegno e il contributo importante, alla realizzazione degli eventi, di realtà locali quali il Comitato di frazione Montestrutto e il Comune di Settimo Vittone.

Per sabato 11 è in programma un’inedita camminata culturale proposta dall’associazione La Via Francigena di Sigerico, che partendo la mattina da Ivrea toccherà la chiesa di San Rocco a Montalto Dora e i celebri Balmetti di Borgofranco per giungere infine a Montestrutto: lì (intorno alle 14) il gruppo si fermerà per una visita al castello, aperto dalla proprietà eccezionalmente per l’occasione, visita condotta dalla studiosa Chiara Marola che ripercorrerà la vita del maestro nella suggestiva cornice della sua dimora.

Alle 17, nel salone pluriuso della frazione, Antonio Mosca dirigerà l’Orchestra dei ragazzi della Cattedrale di Yporegia in un concerto a ingresso libero, che avrà il suo culmine nell’esecuzione del quintetto per archi e soprano “Passa la nave mia” di Scalero. Ancora musica alle 18, nella parrocchiale di San Giacomo: una formazione di caratura internazionale – composta da Il Furibondo String Trio (Liana Mosca violino, Gianni de Rosa viola, Marcello Scandelli violoncello), dalla violinista Roberta Bua e dal soprano Cristina Baggio – eseguirà una delle composizioni più affascinanti del musicista piemontese, il quartetto con voce “La pioggia nel pineto” su testo di Gabriele D’Annunzio. A impreziosire la giornata sarà il violino di Rosario Scalero, che tornerà a suonare, dopo un lungo silenzio e dopo essere stato affidato alle cure di Bruce Carlson, tra i più grandi liutai al mondo. Del violino di Scalero e della sua provenienza storica parlerà il maestro Arturo Sacchetti, invitato a introdurre l’esecuzione.

 

Settimo Vittone: l’affresco di San Cristoforo

Verranno presentati sabato 11 settembre alle 18 – nel corso di un evento promosso dal Comune di Settimo Vittone in collaborazione con l’Ordre International des Anysetiers, l’Associazione Octava Paesaggi di Storia, il Gal Valli del Canavese e la delegazione Fai di Ivrea e Canavese – gli esiti della ricerca storico-iconografica riguardante l’affresco di San Cristoforo conservato nell’antica Pieve di San Lorenzo. La presentazione sarà preceduta, alle 16 sul sagrato della Pieve, da una Messa celebrata da don Arnaldo Bigio. L’iniziativa si deve all’Ordre des Anysetiers che ha messo a disposizione una borsa di studio del valore di 2 mila euro per finanziare una ricerca storico-iconografica su questo prezioso affresco le cui origini sono da sempre dibattute. A realizzarla è stata Alessia Marzo, assegnista dell’Università di Torino. All’iniziativa di sabato interverranno, oltre ai citati Sabrina Noro, Corrado Bollo e Virgilio Bringhen, anche Giuse Scalva, già funzionario della Soprintendenza Archeo-logia, Belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Torino, che si è occupata nel corso della sua carriera dei primi restauri sulla Pieve. La presentazione sarà seguita, alle 20, da una visita alla Pieve e un buffet servito sul sagrato dalla Pro Loco di Settimo Vittone.

Per partecipare, inviare una mail all’indirizzo octava.settimov@libero.it o chiamare il 347/47.01.707. I partecipanti dovranno essere muniti di green pass. In caso di maltempo l’evento si terrà al pluriuso di Piantagrant.

 

Valli Orco e Soana: “Gran Paradiso dal vivo”

Ultimo fine settimana con “Gran Paradiso dal vivo”, il festival del teatro in natura organizzato da Compagni di Viaggio, finanziato e promosso dal Parco del Gran Paradiso e diretto da Riccardo Gili. Spettacoli con ingresso riservato ai prenotati (dotati di green pass), biglietti 5 euro, prenotabili alla pagina www.cdviaggio.it/granparadisodalvivo-info-prenotazioni. È necessario dotarsi di abbigliamento e calzature adatte ad un’escursione in montagna, anche perché alcuni spettacoli prevedono camminate su sentiero. In caso di maltempo le rappresentazioni avranno luogo alla medesima ora in spazi coperti. Numerose imprese turistiche e case delle valli del Parco riconoscono uno sconto per pasti o pernottamento a coloro che

presentino prenotazioni o biglietti del festival. L’elenco delle strutture convenzionate si trova su www.cdviaggio.it/granparadisodalvivo. Per ulteriori info 348/24.50.340 o scrivere a granparadisodalvivo@cdviaggio.it. Eccoci dunque all’appuntamento di domani, venerdì 10 settembre, alle 20,30 nella medioevale Torre Tellaria di Pont, dove andrà in scena “L’arte del vivere e del morire – Tragodìa Project”, spettacolo del Lab Perm scritto e diretto da Domenico Castaldo, con lo stesso Castaldo, Ginevra Giachetti, Marta Laneri, Rui Albert Padul, Natalia Sangiorgio e Judit Beltri Pasinello, Marta Maltese, Zi Long Ying.

Sabato 11, con ritrovo a Noasca alle 17,30, sarà la volta de “L’ombra del lupo” di Compagni di Viaggio, che verrà rappresentato sul sentiero che porta alla borgata Sassa: lo spettacolo nasce da un’idea di Riccardo Gili e Diletta Barra, ha la regia di Marzia Scala, vede protagonisti Diletta Barra e Riccardo Gili e si avvale della consulenza artistica di Marco Ferrero.

Domenica 12 a Locana il festival si chiuderà nel segno di Re Vittorio Emanuele, che diede origine alla riserva di caccia che sarebbe poi diventata il primo Parco Nazionale d’Italia. Nello spettacolo “Il Re e la Rosina: un anno dopo” saranno ancora i Compagni di Viaggio a rievocare le vicende del sovrano cacciatore e di Rosa Vercellana, sua moglie morganatica, elevata al titolo di contessa di Mirafiori. L’appuntamento è alle 15,30 nella borgata Verné.

 

Verolengo: Madonnina Duemila21

La festa patronale della Madonnina, organizzata dalla Pro Loco Mansio Quadrata in collaborazione con l’Amministrazione comunale, si apre domani, venerdì, alle 19.30, con la serata gastronomica basata sul fritto di pesce all’oratorio in via Dante 6 – che sarà il punto di riferimento degli eventi –: si accede su prenotazione al 348/36.03.088; in piazza IV Novembre, dalle 21 esibizione di BandaKadabra e Karma Comunication. Sabato 11, alle 10.30 nell’aula verde delle scuole medie, consegna delle borse di studio e a seguire incontro con Pino Masciari sul tema della legalità; alle 19.30 cena con grigliata mista e alle 21 intrattenimento con i Qubi.

Domenica 12 alle 10.30 Messa solenne al Santuario, celebrata da don Valerio D’Amico e con la presenza dei priori; alle 16, con partenza da piazza IV Novembre, “Pedaluma ansema”; alle 21 sempre in piazza, dj set con Delirio–Fabrizio Voghera. Lunedì 13, alle 11, Messa solenne al Santuario presieduta da monsignor Edoardo Cerrato; alle 15.30 inaugurazione del parco giochi diffuso nel cortile della scuola dell’infanzia e primaria; e alle 20.30 Messa pro Caritas al Santuario, con la partecipazione del Coro Alladium e la benedizione degli stendardi dei Borghi.

Esegui l'accesso per Commentare