Appuntamenti del weekend in Canavese

Bosconero: sul palco Riccardo Forneris

Nuovo appuntamento, al Teatro comunale di via Villafranca 5, con la stagione dell’associazione culturale L’Officina dell’Arte: sabato 20 novembre alle 21 andrà in scena “Una Nit”, spettacolo tragicomico scritto e interpretato da Riccardo Forneris. Per info e biglietti: lofficinabosconero@libero.it o la pagina Facebook dedicata.

 

Caluso: Biblioteca civica “Edoardo Mottini”

Nuovi orari per la Biblioteca comunale “Edoardo Mottini”, al Chiostro dei Francescani minori: sarà aperta al pubblico lunedì e sabato dalle 9 alle 12 e martedì e giovedì dalle 15 alle 18. Sabato 20 novembre dalle 10 alle 11,30 torneo di giochi di società e sabato 27, negli stessi orari, laboratorio per la realizzazione di un Calendario dell’Avvento. Per partecipare è consigliata la prenotazione al numero 011/98.94.939 o biblioteca@comune.caluso.to.it.

 

Caluso: “Quattro passi per stare bene”

Iniziativa speciale organizzata dal Gruppo di cammino di Caluso, con il patrocinio del Comune. “Quattro passi per stare bene tra i vigneti” domenica 21 novembre prevede, per chiunque lo desideri, il ritrovo alle 9 al parco Spurgazzi (info e adesioni 331/10.45.207, 338/43.43.929).

 

Chivasso: si presenta il nuovo libro di Marana

Arriva “La capsula del tempo e la ferrovia Chivasso-Asti”, seconda fatica letteraria dell’autore verolenghese Gualtiero Marana. Il libro sarà presentato sabato 20 novembre, alle 10.30 alla Biblioteca MoviMente, primo di una serie di incontri che nell’arco di una decina di giorni porteranno Marana in tutto il chivassese.

Alla presentazione del romanzo parteciperà il vicesindaco e assessore alla Cultura, Tiziana Siragusa. Per accedere alla Biblioteca sarà necessario essere muniti di green pass e di mascherina.

Sempre sabato 20, ma nel pomeriggio alle 17, Marana presenterà il suo libro a Castelrosso, nella sala conferenze di Casa Castelrosso in piazza Assunta 15.

 

Chivasso: i “Sentieri di Stramandriamo”

Rimandata per il maltempo, la manifestazione “Sentieri d’autunno–Stramandriamo”, nell’ambito della Stagione del Benessere, si svolgerà domenica 21 novembre: dalle 14 alle 17.30, in frazione Mandria, escursioni ludico-motorie su percorsi da 5, 10, 21 e 26 chilometri, workout autogestiti da effettuare camminando, correndo o in bicicletta e, al termine, ristoro e giochi in piazza. L’evento è gratuito e aperto a tutti. Le attività sono soggette al rispetto della normativa anti Covid attualmente vigente e del Codice della strada.

 

Chivasso: “Il teatro dei passi perduti”

L’edizione dell’anno scorso era rimasta a metà, interrotta dopo le prime due rappresentazioni di febbraio. Con grande fatica, e dopo qualche falsa partenza, la rassegna “Il teatro dei passi perduti”, curata dall’associazione culturale Foravia, può finalmente ripresentarsi al suo pubblico. Si comincia questo sabato 20 novembre… non dimenticate di prenotare scrivendo a associazioneforavia@gmail.com. Oppure telefonando al Consorzio Formazione Canavese allo 011/91.13.811, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 (il venerdì solo al mattino).

E dunque sabato 20 novembre, alle 21 al Teatrino Civico, si parte con “Pulcinellesco – La tradizione della maschera napoletana” del Teatro Laboratorio Isola di Confine. Di e con Valerio Apice, prologo di Eugenio Barba, consulenza letteraria di Giulia Castellani, maschere di Fabio Butera, costumi di Luciana Strata, video di Tommaso Scorteccia e musiche di Salvatore Familiari, Vincenzo Mercurio, Fortunato Serranò, Vittorio Romeo, Peppe D’Agostino.

 

Cuorgnè: aspettando l’Aperibook: “Fantasmi d’Italia”

La Biblioteca civica propone il ciclo di incontri “Aspettando l’Aperibook”: sabato 20 novembre alle 10,30, nella ex chiesa della Trinità in via Milite Ignoto, Pierluigi Serra presenterà il libro “Fantasmi d’Italia”, un itinerario suggestivo sulle tracce dei fenomeni più misteriosi e inspiegabili del Bel Paese. Ingresso gratuito con green pass. Info 0124-65.52.52.

 

Cuorgnè: “Fiera di San Martino”

Domenica 21 novembre piazza Martiri della Libertà a Cuorgnè ospiterà la tradizionale “Fiera di San Martino”, con esposizione di attrezzature per l’agricoltura e di capi di bestiame (questi ultimi saranno benedetti dopo la preghiera collettiva alle 12). Durante la giornata saranno presenti anche bancarelle di altre categorie merceologiche, mentre a riscaldare il clima penseranno le note dell’Accademia Filarmonica dei Concordi, che festeggerà la patrona della musica Santa Cecilia.

 

Ivrea: l’agenda del Vescovo Edoardo

Sabato 20 novembre, il vescovo monsignor Edoardo Cerrato celebrerà alle 10 in cattedrale la Santa Messa in onore della Virgo Fidelis, patrona dell’arma dei Carabinieri; nel pomeriggio, alle 17.30, presiederà alle 17.30 la Santa Messa in S. Maria di Zinzolano (Bairo), durante la quale sarà celebrato il rito di ammissione del seminarista Matteo Bessone. Domenica 21 novembre, monsignor Vescovo sarà a San Benigno Canavese dove alle 10.30 celebrerà la Santa Messa nella chiesa abbaziale, amministrando il Sacramento della Cresima ai candidati della parrocchia. Da lunedì a giovedì della prossima settimana, il Vescovo sarà poi a Roma per partecipare all’assemblea della Conferenza Episcopale Italiana.

 

Ivrea: Messa in ricordo del sacrificio di Gino Pistoni

Domenica 21 novembre, nella solennità della festa di Cristo Re, la Santa Messa delle ore 18 in duomo a Ivrea sarà celebrata anche in ricordo del sacrificio di Gino Pistoni: l’Azione Cattolica e gli “Amici di Gino Pistoni” invitano tutti a partecipare.

 

Ivrea: “Diletto spirituale all’organo” in San Maurizio

Domenica 21 novembre, nella chiesa eporediese di San Maurizio alle 9.40 si terrà un “piccolo Oratorio Musicale”, in preparazione alla celebrazione eucaristica delle 10: in programma musiche d’organo di Luis Vierne eseguite dal maestro Alessandro Veneri.

 

Ivrea: per “Gli accordi rivelati” in arrivo il Trio Sitkovetsky

Dopo l’esordio con la musica contemporanea al Polo Universitario Officina H, la rassegna “Gli accordi rivelati” dell’associazione culturale Il Timbro – direzione arstitica di Stefano Musso – ritorna alla sede consueta del Teatro “Giacosa” e al filone principale sviluppato nelle precedenti edizioni, quello della musica cameristica.

Domenica 21 novembre sarà ospite della rassegna il Trio Sitkovetsky, con un programma che gli organizzatori definiscono “romantico e tumultuoso”: l’ensemble suonerà i Fantasiestucke, op. 88 di Robert Schumann e, a seguire, l’imponente Trio in la minore, op. 50 di Piotr Ilich Tchaikovsky. L’ensemble è formato dal violinista Alexander Sitkovetsky, dalla pianista Wu Qian e dal violoncellista Isang Enders.

Secondo consolidata (e apprezzata) consuetudine, la serata inizierà alle 19 con la “lezione”, meglio, la “guida all’ascolto” del maestro Antonio Valentino; pausa per un aperitivo-spuntino nei locali prossimi al teatro, e alle 20,30 l’inizio del concerto vero e proprio. Il pubblico, per comprendere appieno i brani proposti dal Trio, avrà a disposizione anche le note stilate dalla musicologa Alice Fumero (associazione LeMus), per rendere sempre più didattico il percorso degli “Accordi”.

Biglietti: 20 euro interi, 10 euro ridotti (fino a 26 anni); abbonamento a cinque concerti 80 euro, 40 euro ridotto per i giovani. Disponibili rivolgendosi a Il Contato del Canavese (0125/64.11.61) e alla Galleria del Libro di via Palestro (0125/64.12.12), o al teatro la sera del concerto.

 

Locana: 34a Esposizione Caprina Canavesana

Domenica 21 novembre è in calendario la 34a edizione dell’Esposizione Caprina Canavesana, tradizionale appuntamento dedicato all’allevamento di becchi, capre, bime (con due denti) e capretti (con corna e ciucche). Il ritrovo degli espositori (ognuno dei quali dovrà presentare un numero minimo di 5 capi) è previsto dalle 8.30 in poi nell’area attrezzata comunale di Nusiglie, dove dalle 10 inizieranno la pesatura dei capi e le valutazioni della Giuria. Dopo il pranzo degli allevatori, dalle 14 inizierà la “Bataja d’le Crave”, organizzata in forma “amichevole” (non valida dunque come prova degli appositi campionati) con i capi concorrenti suddivisi in quattro categorie   in base al peso (oltre 68 chili, da 58 a 68 chili, meno di 58 chili, bime); alle 15 la castagnata e alle 17 la premiazione dell’esposizione e della battaglia.

 

Montalto Dora: si inaugura il mural di Eugenio Pacchioli

Nell’ambito della Sagra sabato, alle 14,30 in piazza IV Novembre, sarà inaugurato il mural di Eugenio Pacchioli “Mille cammini – La Via Francigena a Montalto Dora”: un’opera che si estende su una parete di una quarantina di metri quadri.

 

Montalto Dora: la Fiera del Cavolo verza

Sabato 20 e domenica 21 novembre torna, dopo un anno forzatamente sabbatico, la Sagra del Cavolo Verza, una tra le più importanti manifestazioni enogastronomiche e fieristiche dell’autunno piemontese. Durante la kermesse si potrà curiosare tra le Vie del Gusto, dell’Artigianato e dell’Antiquariato minore, ammirare i manufatti dell’ingegno hobbistico, fare acquisti di prodotti genuini e a km. 0, assistere a spettacoli folcloristici e musicali. Per gli amanti dei cavalli va segnalato lo spettacolare Palio dei Comuni, che vedrà confrontarsi i “campioni” di 16 Comuni canavesani in gare di attacchi su carrozze sportive trainate da pariglie. Nel fine settimana sarà possibile gustare deliziosi piatti della tradizione contadina a base di cavolo verza (e mille altre prelibatezze), sia nei punti di ristorazione – dove quest’anno funziona solo l’asporto – gestiti dalle associazioni locali, sia negli stand delle Pro Loco, sia in ristoranti, pizzerie, bar e pasticcerie di Montalto.
Per tutti gli eventi in programma sono obbligatori green pass e mascherina; è utile ricordare che le forze dell’ordine effettueranno controlli a campione. Per maggiori informazioni si può scrivere a omnia@comune.montalto-dora.to.it, telefonare al numero InfoSagra 349/00.74.456, attivo dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19, o tenere d’occhio il sito www.montalto-dora.to.it.

 

Montanaro: in scena “Bella da morire”

La Compagnia della Rosa dei 20 con il patrocinio del Comune propone, sabato 20 novembre alle 21 nel salone al primo piano di Ca’ Mescarlin in via Caviglietti 2, lo spettacolo-reading “Belle da morire”: un modo per dire no alla violenza sulle donne. Lo spettacolo si sviluppa lungo sette racconti, uniti da un unico filo conduttore: quello che viene definito, in modo decisamente improprio, “amore malato”. L’ingresso costa 10 euro, prenotazioni attraverso il sito www.larosadei20.org, scrivendo a info@larosadei20.org oppure a mezzo whatsapp al 340/72.58.445. L’incasso netto della serata sarà devoluto alla associazione Piccolo Grande Guerriero per la ricerca sulla malattia Pmld, a sostegno della lotta del piccolo Simone Desiato, affetto da questo male rarissimo per il quale, al momento, non è disponibile alcuna cura. Per maggiori informazioni in merito si può cercare su Facebook la pagina “Piccolo Grande Guerriero”.

 

Montanaro: Fiera di Santa Cecilia

La nostra fiera compie 30 anni: sembra ieri… Siamo felici e orgogliosi di aver ridato al paese la sua storica fiera”: così il circolo Endas “Roberto Bello”, promotore della rinascita, nell’ormai lontano 1992, della storica Fiera di Santa Cecilia, che in un’altra epoca caratterizzava la conclusione dell’annata agricola, prima del riposo invernale. Dopo alcuni anni, la manifestazione era stata presa in carico dall’Amministrazione comunale, che l’ha proposta stagione dopo stagione, con la sola eccezione del 2020, quando l’emergenza Covid non ne ha consentito l’effettuazione.

L’appuntamento è, dunque, per sabato 20 novembre. Ovviamente il punto di forza della manifestazione è il grande mercato ambulante, con decine di bancarelle e stand disseminati per il centro storico e nella zona della Stazione (dalle 9 alle 18); intorno ad esso ruotano tante iniziative, dedicate soprattutto ai bambini, che in piazza Donatori di Sangue troveranno il gioco gonfiabile gigante e, in Biblioteca alle 10, gli attori del Faber Teater che proporranno lo spettacolo “Non ti vedo, non mi vedi”. La Biblioteca alle 14,30 sarà sede del momento “Lib(e)ri per crescere”, ovvero il dono di un libro ai nati nel 2019 e 2020. Da non mancare l’appuntamento delle 11,45 in piazza Massa, al padiglione dell’asilo nido, dove la Biblioteca donerà una serie di libri alla struttura per la prima infanzia. C’è poi lo spettacolo itinerante di due cuochi giocolieri, tra omelette preparate sul momento, musica suonata con gli attrezzi da cucina, storie raccontate; e “The magic show”, in piazza Massa, alle 11 e alle 15,15.

Per gli adulti sono previste visite al Museo “Giovanni Cena”, dalle 14,30 alle 17, la possibilità di ammirare la mostra mineralogica alle ex scuole Bertini, il laboratorio di pittura giapponese e la mostra di pittura di Eva Strazzullo al Circolo Arci (dalle 10 alle 18). Da non scordare, naturalmente, il concerto della Banda musicale Montanarese, alle 16,30 in piazza. Le associazioni del paese saranno presenti con i propri stand e – Endas, Pro Loco e Coscritti del 2003 – con degustazioni di prodotti tipici e bevande, mentre i ristoranti proporranno menu a tema. Per info: www.comune.montanaro.to.it.

 

Rivarolo: “Mercatino dij Bijautagambe”

Rinviata domenica scorsa per il timore del maltempo, è stata riprogrammata per il 21 novembre la 71ª edizione del “Mercatino dij Bijautagambe”, che accoglie espositori di antiquariato minore, collezionismo, oggettistica vecchia e usata: appuntamento dalle 9 alle 19 sotto i portici di via Ivrea e sull’allea di corso Indipendenza. In contemporanea, l’allea di corso Torino ospita il “Mërcà dla piassa dël büro”, dedicato alla promozione dei prodotti tipici e alle eccellenze eno-gastronomiche del territorio, e la 26ª Sagra d’Autunno, con distribuzione di frittelle di mele, caldarroste e vin brûlé; per pranzo i cuochi della Pro Loco preparano polenta e spezzatino d’asporto.

 

Rivarolo: il Cesnola trascurato

La terza edizione di “AutoreVolmente”, rassegna letteraria d’autunno proposta dall’assessorato alla Cultura, prosegue con due appuntamenti d’eccezione. Sabato 20 novembre, alle 16,30 nella sala consiliare in via Ivrea 60, il docente di Storia contemporanea alla Università di Torino Marco Novarino presenterà il suo libro “L’esilio e la nazione”, dedicato ad un rivarolese illustre: Alerino Palma di Cesnola. Meno celebre del più famoso nipote Luigi (fondatore e direttore del Metropolitan Museum di New York, alla cui figura è stata dedicata una mostra estiva al castello Malgrà), Alerino ebbe comunque una vita avventurosa e ricca di lasciti: scrittore, magistrato e rivoluzionario, trascorse gli ultimi anni della propria vita in Grecia, da testimone e protagonista della  lotta per l’indipendenza di quel Paese dall’Impero ottomano. Posti limitati, consigliata la prenotazione al 333-37.50.131.

 

Ronco: “Cena della Bagna Caoda”

La Pro Loco di Ronco propone per sabato 20 novembre, alle 19.45 al salone polivalente, l’ormai tradizionale “cena della Bagna Caoda” (ma al ricco menù non mancheranno antipasti, dolce e caffè), al costo di 20 euro per gli adulti (15 per i bambini dai 5 ai 12 anni, con menù dedicato). Prenotazioni obbligatorie al 349-10.25.938.

 

Torrazza: Giornata contro la violenza sulle donne

Pro Loco e Amministrazione comunale, in occasione della Giornata internazione contro la violenza sulle donne, proporranno uno spettacolo teatrale sabato 27 novembre, dalle 17,30 nel salone comunale: la compagnia Teatro a Canone presenterà “Da lui mi sciolsi. Intervista d’amore”. A seguire, dialogo aperto con i responsabili dell’associazione Punto a Capo, da sempre in prima linea per la difesa delle donne. Infine, aperitivo a offerta il cui ricavato verrà devoluto al Centro antiviolenza gestito da Punto a capo. Prenotazioni tramite messaggio whatsapp a Romina (348/79.62.102) o Marcela (346/40.23.438). I posti sono limitati e c’è l’obbligo di green pass.

Esegui l'accesso per Commentare