Appuntamenti del weekend in Canavese

Canavese: visite (con il giardiniere) a parchi e giardini dei Castelli di Masino e Agliè

Sabato 5 giugno dalle 11.15, nell’ambito di “Appuntamento in giardino”, promosso da Associazione Parchi e Giardini d’Italia, il Castello di Masino a Caravino offrirà l’opportunità di approfondire la conoscenza del parco e osservarlo da punti di vista insoliti e straordinari. Percorsi con l’accompagnamento eccezionale del capo giardiniere Federico De Fazio permetteranno di raggiungere il grande prato di Eufrasia e scoprire, passeggiando, gli alberi monumentali, la loro fisiologia e il loro mantenimento attraverso metodologie di gestione circolare e sostenibile dell’ecosistema.

Durante la giornata grandi e bambini potranno partecipare a speciali visite dedicate ai colori del parco e al riconoscimento degli alberi a partire dalle loro foglie: un percorso di educazione e salvaguardia ambientale per scoprire la natura e conoscerla per prendersene cura divertendosi. Infine, un salto indietro nel Settecento, quando al Castello di Masino si coltivavano l’ulivo, il grano, il sorgo e la vite. Una speciale visita guidata accompagnerà alla scoperta della vita agricola in maniero con una particolare attenzione alla coltura della vite e agli antichi metodi di vinificazione: dalla cantina delle botti, attestata dalla fine del Seicento, alla vigna del castello che il Fai ha recuperato nel 2019 dopo uno scrupoloso restauro paesaggistico. In conclusione, degustazione di Erbaluce, vitigno autoctono.

Biglietto: intero 20 euro, ridotto (6-18 anni) 10 euro, ridotto (fino a 5 anni) 3 euro, iscritti Fai 6 euro, studenti fino ai 25 anni e Carta musei 15 euro. Prenotazioni e informazioni www.castellodimasino.it.

Analoga iniziativa, alle 10 e alle 12 di sabato, si svolge al Castello di Agliè, sotto la guida del giardiniere Dario Druetto, mentre alle 17 viene presentato il volume di Paolo Cornaglia “Il giardino francese alla corte di Torino (1650-1773). Da André Le Nôtre a Michel Benard” edito nel 2021 da Olschki per la collana del Centro Studi delle Residenze Reali Sabaude. Per tutta la giornata è possibile noleggiare biciclette per ammirare su due ruote l’incantevole cornice verde che circonda il Castello. Prenotazioni allo 0124/33.01.02 o scrivendo a

drm-pie.aglie.prenotazioni@beniculturali.it.

 

Ivrea: concerto all’Auditorium Mozart

Secondo concerto, domenica 6 giugno in doppio spettacolo, alle 18 e alle 20,30, all’Auditorium Mozart di corso Massimo d’Azeglio 69, per la stagione di primavera dell’Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte: una piccola rassegna di tre concerti, a recupero di quelli saltati nel 2020.

Il doppio spettacolo viene proposto per permettere al maggior numero di persone di assistere al concerto, consentendo tra le due esibizioni la sanificazione degli ambienti, a salvaguardia della salute di pubblico, lavoratori e artisti. Sul palco dell’Auditorium domenica tornerà l’Orchestra “Bartolomeo Bruni” della Città di Cuneo – amica di antica data della formazione eporediese – in questa occasione diretta da Farhad Mahani. Ingresso gratuito, previa prenotazione, per coloro che erano abbonati alla stagione musicale 2019-2020, interrotta a causa della pandemia, e possibilità di acquisto di ingressi singoli in caso di posti rimasti liberi. Per informazioni: 0125/42.51.23, dal lunedì al venerdì, dalle 14 alle 19; www.orchestragiovanile.it.

 

Ivrea: Caffè Alzheimer

La seconda edizione del Caffè Alzheimer on-line procederà fino al 19 giugno. Prossimo appuntamento, sabato 5 giugno alle 15, con la dottoressa Paola Borio che parlerà della “Comunicazione facilitata”. Per info contattare l’associazione Alzheimer La Piazzetta al 339/41.56.216 o visitare la pagina Facebook o il sito. Uno spazio ulteriore di approfondimento è garantito agli iscritti e ai partecipanti del Caffè attraverso una piattaforma in cui sono disponibili i contenuti trattati e tutorial per meglio approfondire l’argomento.

 

Ivrea: Morenica riparte dal cortile del “Garda”

Il progetto Morenica riprende, dal 5 giugno, a Ivrea e Chiaverano: un ricco programma di spettacoli di teatro, danza e musica che si svolgeranno soprattutto all’aperto all’interno del cortile del Museo “Garda” nell’ambito dell’iniziativa “Ivrea Summer Festival – A riveder le stelle”. Ma in calendario ci sono pure eventi ambientati nell’area di Santo Stefano o al Teatro Bertagnolio di Chiaverano.

La direzione artistica ha scelto un sottotitolo in linea col periodo storico, lo slogan “Whatever it takes (ad ogni costo)” che rende alla perfezione lo sforzo di ripristinare il fondamentale ruolo sociale e culturale dello spettacolo dal vivo. Il programma prevede 20 appuntamenti con ospiti di rilievo quali Moni Ovadia, Roberto Latini, Andrea Cosentino, Alessandro Berti e altri. Si parte sabato 5 giugno alle 21,30 sul palco del cortile del Museo “Garda” con Andrea Cosentino in “Kotekino Riff”, che propone un’esercitazione comica sulla praticabilità della scena, sul ruolo dell’attore e dello spettatore, oggi messi in discussione dopo la chiusura dei teatri. Biglietti interi 12 euro, ridotti 9 euro (per gli under 12). Per info e prenotazioni: 338/37.81.032, 338/76.25.380 oppure 347/97.31.968.

 

Ivrea: iniziano i tour guidati in città

Per far conoscere il ricco patrimonio di “Ivrea la bella” è stato affidato a Theatrum Sabaudiae (operatore iscritto al Registro incoming dell’Agenzia turistica locale Torino e Provincia), il servizio di visite guidate.

Da sabato 5 giugno, e ogni primo sabato del mese, verranno dunque proposti i “Welcome Tour Ivrea” (partenza alle 10,30) e “Welcome Tour Ivrea Città Industriale–Unesco” (partenza alle 15), che accompagneranno in un percorso pedonale attraverso le più importanti strade del centro storico e del sito Unesco “Ivrea, città industriale del XX secolo”, con visita (dall’esterno) a monumenti e edifici moderni olivettiani. Biglietti interi 14 euro, varie possibilità di riduzione; acquistabili su www.turismotorino.org/it/eventi/welcome-tour-ivrea o all’Ufficio del Turismo di piazza Ottinetti.

 

Ivrea: quei cittadini “portatori di luce”

Sabato 5 e domenica 6 giugno, allo Zac! e al Museo “Garda” saranno esposti i lavori realizzati dai ragazzi coinvolti nei laboratori “I portatori di luce”, nato dall’idea di trasformare persone comuni in “nuovi eroi”, espediente per rendere omaggio alle persone che tutti i giorni si battono per rendere il posto in cui vivono migliore.

Allo Zac! sabato 5 giugno dalle 18 alle 23 si potrà apprezzare il backstage dei laboratori: foto, pensieri e opere per raccontare come prende forma la creatività dei ragazzi. A seguire, live percussion e danza a cura di Baobab, tapas e sangria, d.j. set. Al Museo “Garda” domenica 6 dalle 15 alle 19 “Portatori di luce in mostra” con esposizione delle opere dell’artista Stefano Fiorina.

L’iniziativa fa parte delle attività promosse dalla rete Cittadini Illumina(n)ti, costituita da operatori culturali della città che si sono dati l’obiettivo di costruire percorsi di lavoro comuni finalizzati, in particolare, al coinvolgimento di fasce di pubblico giovanile, spesso escluse dalla programmazione culturale della città (info e attività su www.cittadini-illuminanti.org). Cittadini Illumina(n)ti è sostenuto da Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando Open Community per l’innovazione culturale. Collaborano Museo civico “Garda”, Zac!-Zone Attive Cittadinanza, Alce Rosso, Laboratorio-Museo Tecnologic@mente, Archivio Nazionale Cinema d’Impresa, Pubblico 08. Per informazioni: info@museotecnologicamente.it.

 

Montanaro: la Pro Loco riparte con la paella

La Pro Loco riaccende i motori e lo fa proponendo, domenica 6 giugno dalle 19.30, la serata della paella da asporto: appuntamento nel cortile delle ex scuole di via Bertini, ora sede di diverse associazioni, ingresso da via Avvocato Frola. Costo 12 euro a porzione, prenotazione obbligatoria, entro sabato 5, telefonando al 333-76.84.899.

 

Montanaro: restaurato l’altare di Sant’Aurelia

Domenica 6 giugno, nel pomeriggio, in chiesa parrocchiale saranno inaugurati e benedetti i restauri dell’altare di Sant’Aurelia (dove sono conservate alcune reliquie della santa martire). Alle 16,15 è previsto un momento musicale offerto dall’ensemble di strumenti a plettro 7 Note in Armonia (composto da musicisti montanaresi); alle 17,15 la benedizione dell’altare e alle 18 la Messa solenne del Corpus Domini animata dal Coro parrocchiale.

 

Pont: riaperto il Museo della Plastica

Ha riaperto ai visitatori il Museo della Plastica di via Cavalier Modesto Sandretto 16, visitabile le domeniche e nei giorni festivi dalle 14,30 alle 18,30. È necessaria la prenotazione al 339-81.50.277 o scrivendo a carbonatto@libero.it.

 

Rivarolo: “Riphoto” prosegue fino al 20 giugno

Inaugurata ufficialmente ieri, proseguirà fino a domenica 20 giugno  la seconda edizione di “Riphoto”, rassegna fotografica frutto della collaborazione tra assessorato alla Cultura del Comune e associazione culturale Areacreativa42 presieduta da Karin Reisovà. Mostre e attività all’aperto vengono proposte in dieci aree significative della città, con particolare attenzione ai giovani artisti, di cui sono proposti lavori a tema libero. Nei weekend tour guidati a gruppi di massimo 12 persone, in partenza dall’Ufficio Turistico di piazza Litisetto: sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. I fotografi che espongono sono Luca Abbadati, Francesco Andreoli, Luce Berta, Giacomo Carmagnola, Tomaso Clavarino, Klim Kutsevskyy, il duo LaterArte (composto da Mauro Serra e Lucia del Pasqua), Sandra Lazzarini, Francesco Saverio Tani e Alma Vassallo. Tra gli eventi collaterali si segnalano “Riphoto Kids” (laboratori per bambini e ragazzi organizzati in collaborazione con la Pro Loco), e “Riphoto Off”, esposizione di amatori e professionisti nelle vetrine dei negozi locali. Per informazioni 349-82.38.653 (Giorgio Bena), staff.areacreativa42@gmail.com.

 

Valchiusella: ultimo sabato delle erbe

Il “Sabat d’le Erbe”, storica iniziativa del Club Amici Valchiusella, quest’anno si è sdoppiata con il “Giovedì d’le Erbe”. Oggi, 3 giugno, passeggiata guidata rivolta alla conoscenza delle erbe selvatiche con assaggi di tisana di erbe fresche e erbe selvatiche trasformate dalle Magistre. Ritrovo alle 14 in piazza a Vico Canavese; al termine, per chi lo desidera, merenda sinoira al Ristorante Centro. La passeggiata di sabato 5, ultima di quest’anno, vedrà il ritrovo alle 14 in località Ponte Folle a Traversella, con merenda sul prato a metà percorso. Info e prenotazioni 348-06.62.697.

 

Villanova Canavese: Organalia 2021

La rassegna musicale “Organalia 2021” avrà inizio domenica 6 giugno e si concluderà, dopo 24 appuntamenti, giovedì 14 ottobre. I concerti saranno realizzati sul territorio della Città metropolitana – in Canavese, nel Ciriacese, nelle Valli di Lanzo, con conclusione a Torino –: unico fuori da questo ambito sarà, secondo consuetudine, l’evento di Vigliano Biellese.

I concerti sono stati programmati con organo solo, con organo e altri strumenti o con la voce, con organo in funzione di basso continuo; saranno esplorati tutti gli ambiti della storia della musica, dal primo Barocco allo Stile galante, dal Romanticismo al Cecilianesimo per giungere non solo al Novecento, ma anche alla contemporaneità.

Primo concerto, dunque, domenica 6 giugno alle 17 nella chiesa parrocchiale di San Massimo (accesso consentito dalle 16,30). Alla consolle dell’organo costruito da Giuseppe Baldi nel XX secolo (la cui manutenzione è affidata all’organaro Roberto Curletto) siederà Carmelo Luca Sambataro che con la consorte, la sassofonista Isabella Stabio, forma l’Isakar Duo. L’ingresso sarà a libera offerta e secondo le modalità anti-Covid ancora in vigore. Il pubblico potrà compilare la scheda di registrazione alla mailing list, grazie alla quale non solo sarà sempre informato circa gli appuntamenti concertistici di Organalia ma anche di altri circuiti musicali.

“Organalia 2021” si avvale del patrocinio di Regione Piemonte, Consiglio regionale del Piemonte, Città metropolitana di Torino e del contributo dell’Unione dei Comuni del Ciriacese e del Basso Canavese e di tutti i Comuni sedi dei concerti. Gli appuntamenti sono stati organizzati con la collaborazione delle Parrocchie e delle associazioni culturali operanti nei rispettivi territori.

Informazioni più dettagliate su www.organalia.org, www.elegiaclassics.com e i canali YouTube di Organalia e SoloClassica. Per contatti: info@organalia.org, 011/20.75.580.

 

 

 

Esegui l'accesso per Commentare