Appuntamenti del weekend in Canavese

Ivrea: San Savino

Cavalli e carrozze tornano ad animare Ivrea, per la festa più amata dopo il Carnevale: la patronale di San Savino. Ad anticipare gli eventi clou del weekend è stata l’inaugurazione di venerdì 9 luglio, alle 18 nella bella chiesa di San Gaudenzio, della suggestiva mostra fotografica, curata dalla Edizioni Pedrini, “San Savino dentro di noi”, allestita con gli scatti di due storici fotografi eporediesi come Giovanni Torra e Fulvio Lavarino (visite sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18,30).

A partire dalle 21 di sabato si prenderanno la scena le carrozze e gli “attacchi della tradizione”: sfileranno da piazza del Rondolino verso corso Botta, Lungo Dora, corso Nigra e Porta Torino, per poi fare ritorno in piazza del Rondolino passando per il Lungo Dora. Il circuito sarà ripetuto dalle 41 carrozze (numero stabilito per garantire il rispetto delle norme di sicurezza), che al termine si schiereranno al Rondolino per la presentazione finale di equipaggi e attacchi. Nella giornata di domenica dalle 8 alle 18 si terranno fiera agricola e mercatino, in concomitanza con l’appuntamento più atteso, la rassegna equina che vedrà la partecipazione di 54 cavalli (anche in questo caso il numero è stato forzatamente contingentato). Dalle 9 alle 12 i cavalli saranno presentati singolarmente e si procederà alla loro valutazione morfologica, mentre dalle 15 alle 17 si procederà con la presentazione in coppia. Alle 17,30 sarà proclamato l’esemplare best in show in base al giudizio della giuria e, novità di questa edizione, il best in web: sì, perché dalle 14 alle 17 sarà pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale “Ivrea – San Savino in città” l’album con tutte le foto dei cavalli presenti alla rassegna. Alle 17 stop alle votazioni, e chi avrà ottenuto il maggior numero di “like” sarà proclamato vincitore.

Un ruolo importante avranno anche le Pro Loco del territorio, che dal tardo pomeriggio di sabato e per tutta la domenica, ai giardinetti di corso Massimo d’Azeglio distribuiranno le loro specialità. Non si può non citare, infine, il grande luna-park in piazza del Mercato, da sempre meta imprescindibile per i grandi e i piccini. Info su www.facebook.com/SanSavinoIvrea.

 

Ivrea: Cinema in piazza a Bellavista

“Quartiere_Bellavista: Cinema in piazza” prosegue sabato 10 alle 21,30, in piazza Primo Maggio, con la proiezione di “Ma cosa ci dice il cervello” di Riccardo Milani (ingresso gratuito). Il 14 luglio, poi, per i “Mercoledì del Polo” (organizzati con il contributo di Archivio Nazionale Cinema Impresa e Polo del ‘900), è in cartellone “Notturno” di Gianfranco Rosi, commentato dalla storica e scrittrice Marcella Filippa; la serata sarà occasione per presentare il progetto LivingBetter del consorzio servizi sociali InReTe (per info 331/61.83.115).

 

Ivrea: incontro con Luca Bianchini

Alla Canottieri Sirio, sabato 10 luglio alle 18,30, la Libreria Mondadori organizza l’incontro con Luca Bianchini che presenta e firma “Baci da Polignano” (Mondadori). L’ingresso è consentito anche ai non tesserati, previa mail a iniziative@canottierisirio.it scrivendo in oggetto “Incontro Bianchini” e indicando nome, cognome e un recapito telefonico. Per info 349/82.82.777 (da martedì a sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19).

 

Lessolo: inaugurazione nuova sede Municipio

Sabato 10 luglio, alle 17, s’inaugurano gli uffici comunali nella nuova sede municipale, frutto di oltre cinque anni di lavoro. Il percorso progettuale è stato condiviso tra i tecnici dello studio Sertec Engineering Consulting di Loranzè e l’Amministrazione comunale, con l’approvazione della Soprintendenza dei Beni Architettonici e Culturali della Città metropolitana.

Il nuovo Municipio andrà dunque a occupare l’edificio delle ex scuole (datato 1856), di cui è stato lasciato pressoché intatto il volume architettonico, ma introducendo una serie di interventi di miglioramento energetico che lo pongono al secondo posto tra le strutture piemontesi su cui sono stati condotti progetti di questo tipo.

 

Mazzè: StrarYpa Festival.

È atteso per il 10 e 11 luglio a Mazzè uno “straripamento” di energie, spettacoli, visite guidate teatralizzate, passeggiate e nuove visioni, racchiuse nel significativo titolo StrarYpa Festival. La direzione artistica è affidata all’estro di Quintoequilibrio, l’organizzazione è del Comune di Mazzè in collaborazione con le associazioni Mattiaca, Via Romea Canavesana, Terre dell’Erbaluce, Pro Loco, Amici Dora Baltea: una sinergia che ha funzionato da subito, e il cui risultato è un programma particolare e, come dicono gli organizzatori, “stra-ordinario”.

Si inizia sabato 10 alle 9,30 a Barengo, di fronte alla chiesa, con un “rito” di apertura del Festival, seguito da una passeggiata naturalistica a cura di Terre dell’Erbaluce, lungo l’anello di Mazzè, parte del sentiero delle Pietre Bianche. Nel pomeriggio alle 14,30 la piazza del capoluogo si animerà con “Borgo in festa”, attività per bambini a cura dell’oratorio Mtv e della Pro Loco, mentre alle 17 una visita guidata teatralizzata porterà, attraverso un “Percorso di sensi” a cura di Aldo Pasquero e Orso Piavento, alla scoperta del borgo storico. Alle 18 a Villa Occhetti si inaugurerà la mostra delle sculture di Nino Ventura, che sarà presente e accompagnerà i visitatori alla scoperta delle sue opere, posizionate in vari punti del paese. Alle 21,30, infine, una passeggiata a cura di Mattiaca e Via Romea Canavesana condurrà “tra il crepuscolo e l’aurora” dal borgo alla Bicocca.

Domenica 11 l’appuntamento alle 10 è all’imbocco del sentiero L’Oro del Ghiacciaio dove, a cura di Quinto-equilibrio, si terrà lo spettacolo itinerante “site specific” di teatro, circo e musica dal titolo “L’oro della regina”, ispirato alla leggenda di Ypa e alle sue gesta crudeli. Alle 15,30 sempre lungo lo stesso sentiero, passeggiata musicale interattiva “Poom Cha”, che metterà in mostra l’eclettismo di Lorenzo Galli, in arte GaliRò; spettacolo che sarà riproposto alle 20 sulla collina della Bicocca. Replica anche per il “Percorso di sensi”, ritrovo nella piazza del Borgo, alle 18,30.

Le attività del Festival sono gratuite, ma da prenotare al 327/65.55.722 oppure al 328/61.76.902, o scrivendo a quintoequilibrio@gmail.com. L’11 luglio cade anche la Giornata nazionale delle Pro Loco d’Italia, e quella di Mazzè risponde proponendo la preparazione del celebre e goloso canestrello di Tonengo, mentre volontari guideranno i visitatori nel centro storico, alla chiesa parrocchiale e alla chiesa della Madonnina (nelle due chiese prosegue la mostra delle opere di Nino Ventura).

 

Montanaro: 7 Note in Armonia… al Castello

Musica d’estate al Castello: sabato 10 luglio alle 21 si esibirà l’ensemble musicale 7 Note in Armonia, diretto da Pier Carlo Aimone. Da Mozart a Beethoven, passando per Šostakóvič, senza dimenticare la musica da film di Piovani, la tradizione musicale partenopea e molto altro ancora, per un gruppo di sette musicisti montanaresi (chitarre e mandolini). Suggestiva cornice del concerto sarà il giardino del Castello dei Conti Frola. Ingresso libero; la serata è patrocinata dal Comune di Montanaro e si realizzerà grazie alla collaborazione con la Pro Loco.

 

“Noasca da Re”: un fine settimana all’insegna di storia e tradizione

Un tuffo nell’Ottocento per il ritorno di “Noasca da Re”, manifestazione che giunge all’undicesima edizione e rievoca i fasti dell’epoca in cui Vittorio Emanuele II risaliva la valle dell’Orco per dedicarsi al suo passatempo preferito: le battute di caccia. Si inizia, per l’organizzazione di Comune e Pro Loco, sabato 10 luglio, dalle 16,30, con “Un salto indietro nel tempo”: la frazione Gere Sopra ritorna al 1800 aspettando l’arrivo del Re in paese. Sarà possibile visitare la Noasca di un tempo, con scorci di vita quotidiana e dimostrazioni di antichi mestieri. Alle 18 l’arrivo del Re, e alle 20 la cena all’accampamento (al PalaNoasca) – pane nero con lardo e miele, “frit” di coste e patate, frittata di cipolle, minestrone di verdure ed erbe selvatiche, polenta e spezzatino, toma di capra, paste di meliga con zabaione, vino, acqua e caffè alla casarola; costo 20 euro, info e prenotazioni 348-74.22.491, 340-68.62.651 –; alle 21,30 le musiche francoprovenzali del gruppo Li Barmenk.

Domenica alle 11 la partenza dal PalaNoasca verso Borgata Sassa (camminata per tutti, 40 minuti circa di percorso) dove si è attesi dall’Aperitivo del Re (costo 5 euro); quindi pranzo libero e, alle 14,30, battesimo della sella proposto da L’Arca di Noah di Borgofranco, nell’area verde in frazione Gere Sopra.

 

Pont Canavese: Fitwalking

“Let’s Fit”, iniziativa di dimostrazione gratuita di fitwalking supportata anche dalla Regione Piemonte, vivrà il suo prossimo appuntamento sabato 10 a Pont Canavese, con ritrovo alle 15 davanti all’Ufficio Turistico, per proseguire sabato 24 ad Alpette e domenica 25 a Locana. Ad agosto gli appuntamenti saranno sabato 28 a Noasca al mattino e a Sparone nel pomeriggio, e domenica 29 a Ceresole Reale. Sempre a Ceresole Reale, sabato 11 e domenica 12 settembre, si terranno dimostrazioni di Fitwalking gratuite con Giorgio e Maurizio Damilano e la camminata gratuita sul “Giro Lago” (7,4 Km). Per informazioni: info@scuolacamminosaluzzo.it, letsfit20@gmail.com, www.piemonteitalia.eu.

 

Pont Canavese: mercato di “Campagna Amica”

In tutte le domeniche del mese di luglio, dalle 9 alle 19, piazza Craveri ospiterà il “Nuovo mercato di Campagna Amica”, con esposizione e vendita dei prodotti a kilometro zero degli affiliati a Coldiretti; per i più piccoli, passeggiate sui pony a cura dell’associazione Val Gallenca Horse.

 

Rivarolo: al Malgrà conferenza ”Da Cavour a Lincoln”

Procede la mostra “Sinceramente vostro. Luigi Palma di Cesnola, un rivarolese tra Cipro e New York”: rimarrà visitabile al Castello Malgrà fino al 10 ottobre, tutte le domeniche dalle 15 alle 19; ingresso libero ma contingentato, senza obbligo di prenotazione. Per gruppi e scolaresche è invece richiesta la prenotazione al 333-13.01.516. A margine dell’esposizione, giovedì 15 luglio, alle 21 è in programma una conferenza dello storico (ed ex preside) Gianni Oliva dal titolo “Da Cavour a Lincoln”.

 

San Benigno: S. Tiburzio

Il 10 e 11 luglio il paese celebrerà San Tiburzio. È la prova di un rilancio post Covid, visto anche il folto programma messo assieme da Comune e Associazione Commercianti.

Iniziamo con le manifestazioni. Sabato 10 alle 10 consegna dei libri di “Nati per leggere”; alle 16 segnali della gentilezza e panchina viola; dalle 17 alle 24 torneo di bubble-soccer. Domenica 11 dalle 10 alle 19,30 fiera con stand e attività ludiche per bimbi a cura del Ludobus. Poi ci sono anche gli spettacoli. Sabato alle 21 pièce teatrale (con Marco Volpatto) “Aquile randagie” nel chiostro; serata bimbi in piazza Vittorio Emanuele; serata giovani con d.j. Skyhard in piazza Guglielmo da Volpiano. Domenica alle 21 film “El libro de la vida”, all’Anfiteatro.

Infine la gastronomia. Oltre ai ristoranti e ai bar aperti, sabato dalle 19 alle 24 serata gastronomica con gnocco fritto e rosticceria sotto l’Ala, paella e pesce in piazza Guglielmo da Volpiano, aperitivi e pizza in piazza Vittorio, pizza e birra in via Pertini. Saranno presenti pure stand gastronomici durante la fiera di domenica. Per l’aspetto religioso non potrà esserci la processione, ma ci sarà la Messa solenne della domenica in Abbazia.

 

Valchiusella: “Il richiamo della foresta”

La Città metropolitana di Torino è ente gestore di numerosi siti della Rete Natura 2000, ai quali ha dedicato un programma di escursioni guidate condotte dall’associazione Vivere i Parchi e dai suoi biologi e da guide Aigae: per maggiori informazioni www.vivereiparchi.eu, vivereiparchi@gmail.com o 345/77.96.413. Il costo è 15 euro per gli adulti e 10 euro per ragazzi da 6 a 14 anni. L’appuntamento di domenica 11 luglio è nella zona del lago di Meugliano, dove è in programma l’escursione mattutina “Il richiamo della foresta”, con partenza alle 10,30 da Pecco alla volta delle Guje di Garavot, gole naturali create dal torrente Chiusella, con ritorno al punto di partenza.

 

Verolengo: Notte di mezza estate a Casabianca

Tornano gli eventi all’oratorio San Grato di Casa-bianca, che sabato 17 dalle 19,30 proporrà la “Notte di mezza estate” con cena il cui piatto forte sarà il fritto misto alla piemontese (nel menù anche lingua in salsa, peperoni con acciughe, cheesecake salata, sorbetto; quota 20 euro a persona); per i bambini menù alternativo (hamburger, patatine e Coca-Cola, 10 euro); solo fritto da asporto 13 euro. Ospiti d’eccezione, il team di Xxl Café con i suoi cocktail e Mirko Paoloni. L’evento si terrà all’aperto, seguendo le norme anti-Covid. Prenotare entro sabato 10 al 351/56.11.991.

 

 

 

Esegui l'accesso per Commentare