Beato Stefano Nehmé (1889 – 1938)

Era un monaco converso, umile, riservato, intento a compiere la volontà di Dio attraverso l’osservanza della regola, pieno di spirito di abnegazione.

Nacque a Lehfed, in Libano.

Nel 1905, due anni dopo la morte del padre, chiese di entrare nell’ordine libanese maronita.

Nonostante la giovane età (appena 16 anni), venne accolto nel noviziato al convento di Kfifane.

Emise la professione solenne il 23 agosto 1907.

Svolse la professione di falegname, muratore e si occupò del lavoro nei campi.

Proprio quei campi gli furono fatali: dopo un’intensa giornata di lavoro, spirò.

Esegui l'accesso per Commentare