Concerto di Natale al Martinetti di Caluso

CALUSO – Un pianoforte al centro del palco, foglie di stelle rosse a cornice, una notte fresca e suggestiva. Le note di una chitarra risuonano e una ragazza intona un canto. Lo spirito del Natale è giunto al Martinetti di Caluso, dove giovedì 19 dicembre è stato organizzato il concerto Note di Natale.

Caldamente voluto dalla Dirigente Scolastica Katia Milano in un’Aula Magna brulicante di spettatori, il concerto ha visto l’esibizione di allievi e insegnanti, in questa occasione uniti e complici sul palcoscenico per regalare all’uditorio una serata di buona musica e performances di ballo. Studenti e professori hanno messo in scena uno spettacolo variopinto e cosmopolita, passando attraverso le diverse culture del mondo e i più svariati generi musicali, dal pop alle tradizionali melodie natalizie.

E così si scopre che i ragazzi conoscono tanti strumenti e possiedono tanti talenti: brani suonati alla chitarra, al pianoforte, al flauto traverso, alla diarmonica, al clarinetto, alla tromba e con accompagnamento di percussioni, a cui si sono alternate esibizioni di ballo e di canto. Voci soliste, ma anche cori, come il Gruppo vocale del Laboratorio di Canto del professor Giacomo Cornelio e la 2P preparata dalla professoressa Tiziana Barengo, voci in lingue diverse, italiano, inglese, francese, spagnolo, a ricordare oggi più che mai che costituiamo un’unica varia meravigliosa umanità. E nel vortice della festa i ragazzi della compagnia Lo spagnolo entra in classe ballando della professoressa Serenella Quarello si esibiscono in un flamenco e in una bachata, mentre la professoressa Giovanna Catania con Dino De Palma balla un tango appassionato.

Il professor Cornelio e la professoressa Giulia Rossetti chiudono con due pezzi solisti per voce, sulle morbide note di Sun is shining di Bob Marley e di New York New York. L’esibizione al pianoforte della Dirigente Katia Milano impreziosisce e accompagna una serata in cui la musica e la fratellanza hanno unito persone, passioni, talenti e culture tanto differenti, eppure tanto simili e vicine in un’atmosfera magica che solo l’arte e il Natale possono regalare.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments