Imponenti restauri al Sacro Monte di Oropa

È un imponente intervento di restauro quello che l’Amministrazione del Santuario di Oropa con la collaborazione dell’Ente di Gestione dei Sacri Monti del Piemonte ha concluso al Sacro Monte di Oropa.

L’intervento ha coinvolto la quarta Cappella del Sacro Monte, dedicata alla “Dimora di Maria al Tempio”, con il recupero di circa 250 metri quadri di affreschi, di 106 manufatti in terracotta, di 102 statue a dimensioni naturali, oltre a una ampia sequenza di altri materiali.

L’Amministratore delegato del Santuario Paola Aglietta annuncia, con legittima soddisfazione, insieme al Rettore del Santuario di Oropa, don Michele Berchi, la conclusione di questo notevole recupero, che sarà ufficialmente illustrato domani sabato 13 luglio.

A rendere possibile l’intervento è stata la Compagnia di San Paolo di Torino con Fondazione Cariplo, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Banca Simetica di Biella. A condurlo, con la direzione ed il controllo della Soprintendenza di territorio e della direzione dell’Ente Sacri Monti, è stata l’equipe del restauratore Claudio Valazza.

Nella cappella è felicemente rappresentata, in una scena domestica e intima, la Madonna quando viveva nel tempio. Ad accompagnarla è un variopinto gruppo di donne, alcune con i loro bambini, intente a varie attività, lettura, musica e canto e soprattutto alla filatura e tessitura. Un racconto di quotidianità, come si vede nel bel dettaglio della lite tra le due fanciulle nell’abside di destra.

“Le statue erano state ridipinte negli anni settanta del Novecento con colori molto accesi e sfalsati, utilizzando vernici industriali che rendevano goffe e caricaturali le figure. Ora, invece, si colgono ora la varietà e il fascino delle acconciature, l’eleganza e ricercatezza degli abiti e dei tessuti, la freschezza e vivacità degli angeli sui registri superiori.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami