La bolletta dell’acqua si paga anche con “Pagopa”

Il nuovo Avviso PagoPA allegato alla bolletta SMAT sostituisce il tradizionale bollettino postale

Dalla prossima settimana alle bollette emesse da SMAT, in sostituzione del tradizionale bollettino postale, sarà allegato l’Avviso PagoPA: la nuova modalità per eseguire i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione e le Società pubbliche. Il nuovo avviso potrà quindi essere utilizzato per il pagamento attraverso i canali on line o gli sportelli aperti al pubblico.

Chi intende utilizzare i “canali on-line” può fare ricorso ad una delle seguenti modalità:

– attraverso il sito www.smatorino.it e, cliccando sul link “Sportello online/accedi” (https://sportello.smatorino.it/RetiVendita/), effettua il pagamento mediante carta di credito bancaria/postale

– attraverso l’home banking della propria banca/Poste Italiane può utilizzare il circuito CBILL, scegliendo la SMAT – Societa Metropolitana Acque Torino Spa, si deve inserire il codice CBILL a 18 cifre riportato nella parte centrale dell’Avviso di pagamento e procedere con il pagamento digitando l’importo totale della bolletta.

Chi intende utilizzare gli “sportelli fisici”:

– può recarsi presso il Salone Utenti della Sede SMAT in C.so XI Febbraio, 22 a Torino (aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 16,30 ed il sabato dalle ore 8,30 alle ore 12,30) per utilizzare il Punto Blu, che permette pagamenti “self-service gratuiti mediante contanti e carte. In alternativa può presentare allo Sportello Utenti l’Avviso di pagamento ed effettuare il pagamento esclusivamente mediante assegni circolari o bancari (intestati alla “Società Metropolitana Acque Torino S.p.A.” oppure “SMA Torino S.p.A.”, oppure “SMAT S.p.A.”) o carte del circuito “Pagobancomat” oppure “Maestro” oppure “Visa” o postali.

– può presentare l’Avviso di pagamento presso gli sportelli bancari, gli uffici postali, i punti vendita Lottomatica (tabaccherie, ricevitorie del Lotto, bar, edicole), gli sportelli ATM.

Il pagamento attraverso il Punto Blu SMAT è gratuito.  Per tutti gli altri canali di pagamento la banca/Posta potrebbe addebitare eventuali commissioni previste dalle condizioni contrattuali del singolo rapporto.

La bolletta SMAT può sempre continuare ad essere pagata in modo gratuito tramite domiciliazione bancaria o postale, secondo le indicazioni riportate nell’apposita sezione “domiciliazione bancaria o postale” contenuta nelle “Informazioni e comunicazioni” della bolletta stessa.

Esegui l'accesso per Commentare