Nuoto: Coppa Caduti di Brema, risultato incoraggiante per la Nuotatori Canavesani

Si è svolta ieri al palazzo del nuoto di Torino il campionato italiano a squadra di nuoto, Coppa Caduti di Brema. Nel capoluogo piemontese erano presenti tra i più forti nuotatori del panorama regionale, chiamati – con le loro prestazioni – a trascinare le rispettive società il più in alto possibile nelle classifiche nazionali, che saranno rese note nei giorni successivi alla manifestazione.

Tali classifiche nazionali decideranno l’accesso alle finali di serie A1 e A2 (maschile e femminile), in programma il 14 Aprile a Riccione all’indomani del Campionato Italiano Assoluto Primaverile (9-13 aprile a Riccione). Le prime otto società della classifica nazionale si qualificano per l’A1, quelle classificate dalla nona alla 16a all’A2. Le società che al termine della fase regionale sono classificate dal 17° al 40° posto determinano direttamente la graduatoria della Serie B.

La manifestazione è intitolata alle vittime del tragico incidente aereo avvenuto nel 1966 nei cieli della città tedesca di Brema, nel quale persero la vita – tra gli altri – sette nuotatori della nazionale italiana (Sergio De Gregorio, Bruno Bianchi, Amedeo Chimisso, Luciana Massenzi, Dino Rora, Carmen Longo e Daniela Samuele), il tecnico federale Paolo Costoli e il giornalista Rai Nico Sapio.

La società eporediese, guidata dal tecnico Giovanni Anselmetti, ha schierato la sola squadra femminile così composta:

Vittoria Borgnino nei 100m e 200m Farfalla

Giulia Casanova Borca nei 400m misti

Sophia Franchetto nei 200m e 400m Stile Libero

Chiara Giacone nei 200m Dorso

Chiara Maggiorotti 200m Misti

Estelle Mucci 100m e 200m Rana

Valentina Pasquino 50m e 100m Stile Libero

Eleonora Ramella 100m Dorso

Due invece le staffette disputate:

4x100m Stile Libero (Pasquino – Franchetto – Casanova- Borgnino)

4x100m Mista (Pasquino – Mucci – Borgnino – Franchetto)

Tredicesimo posto nella classifica a squadra per la giovane squadra eporediese al termine della manifestazione. Soddisfatto del risultato Anselmetti, che al termine delle gare dichiara: “Abbiamo avuto un notevole miglioramento rispetto l’anno scorso, grazie anche a Franchetto e Borgnino che grazie alla loro esperienza, hanno guidato le ragazze più giovani in questa difficile competizione, che chiude questa prima parte di stagione”.

Il prossimo appuntamento prima della sosta natalizia saranno i campionati italiano di salvamento a Milano.

Esegui l'accesso per Commentare