Pavone: riserbo sulle indagini e attesa per la conferma degli esiti dell’autopsia da parte della Procura di Ivrea

IVREA – Il capo della Procura di Ivrea, Giuseppe Ferrando al momento non conferma gli esiti dell’autopsia sul corpo del giovane moldavo ucciso dal tabaccaio di Pavone Canavese e vuole capire meglio come sono andati realmente i fatti. Le indagini sono avvolte da riserbo ma lascia trapelare che comunque c’è stato un solo colpo che ha trapassato il corpo della vittima. Verrebbe meno la certezza sul foro di entrata e di uscita del proiettile. Confermata la fiaccolata di stasera a sostegno del tabaccaio.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami