Pizzeria molto frequentata ma consumi elettrici irrisori

guardia-di-finanza

Il motivo lo ha scoperto la Guardia di Finanza di Torino nel corso di un intervento in un locale del canavese dove i Finanzieri hanno appurato come tutto il locale fosse “alimentato” a costo zero grazie ad un allaccio abusivo alla rete di fornitura dell’energia elettrica.

I Baschi Verdi del Gruppo Pronto Impiego, che si sono avvalsi della collaborazione dei tecnici dell’azienda elettrica, hanno trovato l’impianto di illuminazione e di condizionamento della pizzeria in piena funzione, è bastato abbassare l’interruttore del contatore posto fuori dall’attività per assodare che frigoriferi, luci e tutto ciò che era alimentato dalla corrente continuava a funzionare regolarmente, questo grazie ad un sistema di interruttori e cavi che by-passavano il contatore e si collegava direttamente alla rete pubblica.

Il titolare del locale, un italiano trentenne, è stato denunciato alla Procura della Repubblica per furto aggravato continuato ma dovrà anche risarcire il fornitore per diverse migliaia di euro.

Stesse modalità poco dopo, in un comune limitrofo. Qua a finire nei guai un sessantenne italiano che aveva pensato bene di allacciarsi alla rete di distribuzione grazie ad un bypass magnetotermico che faceva sì che l’energia elettrica prelevata illegalmente, non venisse registrata dal contatore. Nel corso delle perquisizioni a casa dell’uomo, sono stati anche sequestrati alcuni grammi di sostanze stupefacenti.

Il sessantenne, già noto agli inquirenti, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato.

 


Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami