Sant’ Anna Madre di Samuele

Dall’ebraico “Hannah”, Anna significa “pietà”. Più donne bibliche portano questo nome; quella di cui parleremo oggi è una delle due mogli di Elkana lo Zufita.

Essendo sterile, andata pellegrina al Tempio di Silo, una vallata tra Sichem e Rama, la località dove abitava, implora il Signore di renderla madre, facendo voto di offrigli la sua creatura per per tutti i giorni della sua vita” (I Sam 1,12).

Ottenuta la grazia, Anna impone al figlio agognato uno splendido nome che fa capire trattarsi di una vera e propria consacrazione: Samuele in ebraico vuoi dire infatti “il nome (di Dio) è EI” (Shem-EI) ma collegato anche al fatto che la madre lo ha lungamente e insistentemente richiesto, tale sarebbe il significato poiché in ebraico “shal’al” è come dire “domandare”, logicamente in questo caso al Signore, (I Sam, 1-20).

Sant’Anna è festeggiata dai Greci all’8 e 9 dicembre.

Esegui l'accesso per Commentare