Santa Matilde di Hackeborn (1240-1258)

Nasce in Sassonia da una delle più delle più nobili e potenti famiglie della Turingia, i von Hackeborn.

La sorella maggiore, Gertrude, è badessa nel convento di Helfta. All’età di sette anni Matilde viene accolta come educanda nel monastero benedettino di Rodardsdorf.

Nel 1258 raggiunge la sorella maggiore a Helfta dove, tre anni più tardi, le viene affidata la cura di una giovane monaca che resterà nella storia con il nome di santa Gertrude la Grande.

Proprio a quest’ultima Matilde confesserà le proprie visioni mistiche.

Da queste confidenze nascerà poi uno dei libri più noti della mistica medievale: il Libro della grazia speciale.

Muore nel monastero di Helfta nel 1298.

Esegui l'accesso per Commentare