Ultimi giorni di scuola; è il momento della responsabilità

Ieri è iniziata l’ultima settimana di questo particolare anno scolastico, contraddistinto dal Covid, un nemico che, oltre a portare sofferenza in tante famiglie, ha modificato le nostre abitudini, costringendoci a dolorosi sacrifici in nome della prevenzione, ma che, grazie alla campagna vaccinale, alle misure anti contagio e con l’arrivo del caldo stiamo finalmente sconfiggendo.

Tradizionalmente, questa è la settimana in cui si organizzano feste, cene di classe e ulteriori occasioni di convivialità per festeggiare la fine della scuola, l’arrivo delle vacanze estive e salutare i compagni.

Oggi la voglia di incontrarsi e di festeggiare è ancor più avvertita che in passato, ma non deve essere abbassata la guardia e non deve essere perso di vista l’obiettivo prioritario, che è quello di debellare completamente il virus.

Per questo, le Istituzioni e gli Enti che hanno partecipato ai lavori del “Tavolo di coordinamento Scuola – Trasporti”, attivato nell’inverno scorso al fine di assicurare il rientro in presenza degli studenti delle scuole in condizioni di sicurezza, rivolgono oggi “un caloroso invito a tutti gli studenti e alle loro famiglie perché, pur nel comprensibile desiderio di festeggiare, si evitino accuratamente occasioni di assembramento e, più in generale, qualsiasi comportamento rischioso sotto il profilo della prevenzione sanitaria.

Infatti, non dobbiamo pregiudicare tutti gli sforzi profusi sino ad ora ma lasciare prevalere ancora una volta il senso di responsabilità e il rispetto per gli altri e per noi stessi”.

Il comunicato è dell’Assessorato ai Trasporti della Regione Piemonte, della Prefettura di Torino, di Città Metropolitana Torino, del Comune di Torino, dell’Ufficio Scolastico Provinciale, della Motorizzazione Civile e dell’Agenzia per la Mobilità piemontese.

Esegui l'accesso per Commentare