Appuntamenti del weekend in Canavese

Agliè: Castello Ducale aperto anche in agosto

In agosto sono aperte al pubblico le sedi museali gestite dalla Direzione regionale Musei Piemonte del Ministero della Cultura, incluso il giorno di Ferragosto in cui si osserveranno i consueti orari della domenica. Il Castello di Agliè sarà aperto venerdì e sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 19, domenica dalle 9 alle 19; Giardini e Parco da martedì a domenica dalle 9 alle 19. L’ingresso al Castello costa 4 euro (ridotto, dai 18 ai 25 anni, 2 euro); tariffa unica per i Giardini 2 euro, per Parco e Giardini 3 euro; gratuito Castello, Giardini e Parco per i minorenni. Prenotazione non necessaria per Giardini e Parco; obbligatoria per la visita al Castello a: drm-pie.aglie.prenotazioni@beniculturali.it, 0124-33.01.02 (servizio di prenotazione attivo da lunedì a venerdì dalle 9 alle 18).

 

Candia: Centro visite del Parco del lago

È aperto il centro visite del Parco naturale del lago di Candia, dal 1995 gestito prima dalla Provincia e poi dalla Città metropolitana di Torino. Un operatore dell’associazione Vivere i Parchi accoglie i visitatori per indirizzare gli utenti verso i percorsi più interessanti e rispondere alle curiosità. Per essere sempre aggiornati sugli orari di apertura e le iniziative del centro visite: www.vivereiparchi.eu.

 

Castellamonte: 60a Mostra della Ceramica:

La sessantesima edizione della Mostra della Ceramica di Castellamonte si svolgerà dal 21 agosto al 12 settembre prossimi. La mostra avrà il suo cuore nel “Ritorno alla Rotonda Antonelliana”. Il grande piazzale circondato dalle imponenti mura della chiesa incompiuta di Alessandro Antonelli, sede storica della Mostra, potrà vedere dopo molti anni un’esposizione con grandi opere in ceramica realizzate principalmente da artisti di Castellamonte e del Canavese, per sostenere e diffondere i loro pregevoli lavori e farli conoscere ad un pubblico sempre più vasto.

Nel cortile dell’ex Centro anziani, adiacente alla Rotonda Antonelliana, saranno ospitate le opere realizzate dall’associazione Artisti della Ceramica in Castellamonte. Di fronte alla Rotonda, sotto i portici della sede municipale di Palazzo Antonelli, si potrà ammirare una selezione delle Stufe di Castellamonte.

Torna anche il concorso internazionale “Ceramics in love-three”, per il quale sono state selezionate pregevoli opere provenienti dall’Italia e da tutte le parti del mondo, 120 artisti provenienti dall’Italia e 25 diverse nazioni, che potranno essere ammirate al piano terra e in parte anche al piano nobile di Palazzo Botton. Al piano nobile dello stesso Palazzo Botton un doveroso omaggio, a vent’anni dalla scomparsa, al grande artista scultore e ceramista castellamontese Renzo Igne, di cui sono state selezionate alcune fra le più significative e avvincenti opere.

Al secondo piano del Centro congressi “Piero Martinetti”, è stata allestita la mostra permanente delle “ceramiche sonore”, ovvero la collezione dei fischietti di terracotta donati alla Città da Clizia, nome d’arte del grande ceramista Mario Giani. Al primo piano del Centro congressi un secondo omaggio, questa volta alla figura di Nicola Mileti, storico, indomito e infaticabile curatore delle Mostre della Ceramica di Castellamonte dal 1981 al 2001. Al piano terra del Centro congressi, infine, un’esposizione di gioielli che valorizzano quest’uso dell’arte ceramica, le “Ceramiche da indossare” allestite in collaborazione con la Cna. In collaborazione con l’Associazione culturale Ex-allievi “Felice Faccio”, verranno allestite inoltre le sale del Liceo artistico, nelle quali si potranno ammirare le creazioni dei giovani talenti che imparano sui banchi di scuola le tecniche di lavorazione della ceramica.

Come nelle precedenti edizioni, nei giorni prefestivi e festivi, è prevista una navetta per un sopralluogo ai suggestivi “castelletti”, da dove si ricava la famosa argilla rossa di Castellamonte, quest’anno valorizzati da una mostra di quadri, ospitata nei locali della Società di Sant’Anna dei Boschi, realizzati dal ceramista e pittore castellamontese Miro Gianola. Anche per l’edizione di quest’anno sono confermati, oltre agli spazi espositivi pubblici, i siti privati come luogo di confronto e di dialogo fra artisti e cultori dell’arte ceramica, quali il Centro ceramico museo-fornace Pagliero di Daniele Chechi in frazione Spineto, il Cantiere delle Arti (con creazioni di Sandra Baruzzi e Guglielmo Marthyn), la ditta La Castellamonte di Roberto Perino e Silvana Neri, le Ceramiche Castellamonte con i gioielli in ceramica realizzati da Elisa Giampietro, e le botteghe di tradizione artigiana come Ceramiche Camerlo e Ceramiche Grandinetti.

Gli orari della mostra previsti sono i seguenti: dal martedì al venerdì dalle 17 alle 21, il sabato e la domenica dalle 10 alle 21 per tutti i punti espositivi (tranne il Liceo artistico e l’esposizione di quadri a Sant’Anna dei Boschi, aperti solo durante il fine settimana). L’ingresso è libero. Tra  gli eventi collaterali già annunciati, da segnalare sabato 21 agosto – alle 21 alla Rotonda Antonelliana – il concerto di musica classica con l’orchestra Melos Filarmonica in occasione dell’inaugurazione della 60° Mostra della Ceramica.

 

Ceresole Reale: “A piedi tra le nuvole”

Proseguono le escursioni guidate, nell’ambito del progetto “A piedi tra le nuvole” del Parco Nazionale Gran Paradiso: domenica 22 alla Croce dell’Arrolley e al Nivolet, domenica 29 al Colle della Terra e al Nivolet. Si segnalano poi le giornate “Esperti in campo”: sabato 21 dalle 16,30 al Centro Visitatori di Ceresole, “Speciale cambiamenti climatici e responsabilità individuale – E io cosa posso fare?” con il climatologo Luca Mercalli (40 posti disponibili, prenotazione su www.eventbrite.it/e/163543684563). O ancora, domenica 22 dalle 15 ai Piani del Nivolet, sul piazzale di fronte al Rifugio Savoia, “Speciale cambiamenti climatici e metodi di studio” con Antonello Provenzale, direttore dell’Istituto di Geofisica e Geoscienze del Cnr. Per info 0124/90.10.70, info@pngp.it.

 

Ceresole Reale: “Cà dal Meist, aperta per ferie”

“Cà dal Meist 2021, aperta per ferie”, rassegna di appuntamenti dell’associazione Amici del Gran Paradiso nella struttura di Borgata Capoluogo 3, propone domenica 22, dalle 9, “Granparadisolibri”, mercatino di libri e riviste di montagna di ieri e di oggi.

 

Chiaverano: in Santo Stefano mostra “Officine e mulini”

L’Ecomuseo del Paesaggio Orizzonte Serra promuove, nella chiesa di Santo Stefano, la mostra fotografica “Officine e mulini”, con immagini di Giovanni Torra che testimoniano le botteghe artigiane e i mulini attivi nel Novecento in paese. La mostra è visitabile tutte le domeniche dalle 15 alle 18, fino al 26 settembre.

 

Chivasso: ad Oropa il 21 agosto

La Parrocchia del Duomo organizza per sabato 21 agosto un pellegrinaggio a Oropa. Alle 3.45 partenza del bus da piazza D’Armi per Andrate, per coloro che intendono effettuare il pellegrinaggio a piedi, mentre per gli altri la partenza sarà alle 9, per giungere in tempo per la partecipazione alle Messa e al pranzo. Il pellegrinaggio si svolgerà anche in caso di maltempo. La quota di adesione, con viaggio e pranzo, è di 30 euro.

 

Colleretto Giacosa: Mercato dei produttori locali

Fino a ottobre, dalle 9 alle 13 ogni terzo sabato del mese (quindi anche sabato 21 agosto) al Parco “Guido Rossa” si tiene, organizzato dal Comune di Colleretto Giacosa con la collaborazione dello Zac! Zone Attive di Cittadinanza di Ivrea e del Gruppo d’acquisto solidale Ecoredia, il “Mercato dei produttori locali” dove è possibile acquistare verdura e frutta fresca di stagione, uova, formaggi, pane, pizze, grissini, marmellate, miele, vino e conserve, e conoscere le storie dei prodotti da chi li ha coltivati o realizzati.

 

Ivrea: cinema all’aperto a Bellavista

Un’estate di cinema a Bellavista, in piazza 1° Maggio, luogo civico per eccellenza, per condividere – come nei centri simbolici della polis classica – i riscoperti valori comunitari di socialità, in un arioso spazio di “liberazione” e di riapertura dopo le restrizioni indotte dall’epidemia… Così, nel ricco menù dell’Ivrea Summer Festival 2021, continuano in agosto gli appuntamenti serali di “Cinema in piazza” nel popolare quartiere eporediese (inizio proiezioni alle 21,30): sabato 21 “Invictus – L’invincibile”, dedicato dal grande Clint Eastwood all’eroe vittorioso Nelson Mandela, primo presidente nero del Sudafrica. E sabato 28 la commedia agrodolce “Come un gatto in tangenziale”.

 

Rivarolo: la mostra su Palma di Cesnola al Castello Malgrà

Proseguirà fino al 10 ottobre, ogni domenica dalle 15 alle 19 al Malgrà, la mostra dedicata a Luigi Palma di Cesnola: ingresso contingentato, senza obbligo di prenotazione. A margine dell’esposizione, giovedì 26 agosto alle 21 è prevista una conferenza di Riccardo Manzini su “Archeologia dell’archeologia – Nascita di una scienza”: obbligo di prenotazione al 333-37.50.131.

 

Rueglio: nel segno del “talent” di Corzetto Vignot

Tanti gli eventi agostani dalla rassegna “Salutant ‘l teu talent”, dedicato a Pietro Corzetto Vignot nel centenario della morte. Venerdì 20 alle 21 al pluriuso “Il Centro Etnologico Canavesano e il Coro Bajolese” raccontati, con parole, canzoni e vino, da Amerigo Vigliermo, Rinaldo Doro, Beatrice Pignolo e il Coro Bajolese, presentazione di Davide Gamba.

E domenica 22 alle 18, nel cortile di Ka d-Mezanis, Claudio Zanotto Contino e Geraldina proporranno “C’era una volta un’asina tra monti e mare”, favole e racconti per bambini da 9 a 90 anni; con merenda e proiezione del cortometraggio di Vittoria Castagneto “La ballata di Geraldina”, del 2001: il viaggio di Geraldina tra Piemonte e Liguria sulle tracce di Corzetto Vignot. Replica della proiezione alle 21.

Gli incontri sono a ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento posti e in conformità alle disposizioni anti-Covid. Info al 349/82.82.777 (da martedì a sabato, dalle 15 alle 19). Il sabato dalle 15 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, e poi negli altri giorni per gruppi di almeno otto partecipanti, al pomeriggio, è visitabile Ka d-Mezanis. Prenotazioni: associazionekdm@gmail.com o 333/32.66.530 (Paola Rostagni). Biglietto 5 euro, che dà diritto al tesseramento annuale e alla newsletter.

 

Traversella: Museo dei minerali

Continuerà fino al 26 settembre il periodo di apertura estiva del Museo dei minerali e delle attrezzature della miniera di Traversella, visitabile ogni venerdì (dalle 16 alle 19) e ogni sabato e domenica (dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30), al costo di 3 euro per gli adulti, 1.50 euro per i bambini dai 5 ai 12 anni. Info al 349-770.3236 o all’email gmv.traversella@gmail.com.

Esegui l'accesso per Commentare