Appuntamenti di sabato 3 ottobre

Castellamonte: il “Planetarium” nella Fornace

Nella sede dell’Associazione Museo Centro Ceramico Fornace Pagliero 1814, in frazione Spineto 61, sabato 3 ottobre alle 16 prenderà il via la mostra di scultura ceramica “Planetarium”, una installazione unica realizzata con 40 sfere dal diametro di 60 centimetri. La visita è a ingresso gratuito, nei giorni feriali (eccetto il lunedì, giorno di chiusura) dalle 15 alle 19 e nei festivi dalle 10 alle 19; la mostra avrà termine domenica 1° novembre.

 

Ivrea: Cinema all’aperto a Bellavista

“Rincontriamoci…al cinema all’aperto” è la proposta dell’associazione Bellavista Viva onlus, sostenuta da Comune e Compagnia di San Paolo, nell’ambito del progetto “Quartiere Bellavista: Centro civico e dintorni”. Il ciclo di proiezioni in piazza Primo Maggio (o, in caso di maltempo, all’interno del Centro civico) prosegue sabato 3 ottobre alle 21 con “Rushe” e mercoledì 7 con “Tiramisù”. L’ingresso è gratuito (presentarsi con la mascherina).

 

Lessolo: corso di scrittura in Biblioteca

Torna a organizzare corsi di scrittura in presenza Debora Bocchiardo, che proporrà “Anima creativa”, alla Biblioteca di via Cesare Battisti 10 ogni primo e ultimo sabato del mese dalle 10 alle 12, con inizio sabato 3 ottobre. 10 lezioni di due ore l’una al costo di 150 euro a persona. Info e iscrizioni: audrey.deb@alice.it, 338/82.56.399.

 

Pavone: Organalia

Sabato 3 alle 21, nella chiesa parrocchiale di Sant’Andrea in piazza del Municipio, sarà il maestro Carlo Benatti a sedere alla consolle dell’organo costruito nel 1855 da Felice Bossi e da Giacomo Vegezzi Bossi, appena restaurato dalla Bottega organara Dell’Orto & Lanzini di Dormelletto. Il valente organista eseguirà un programma particolarmente coinvolgente, intitolato “La musica d’organo bandistico teatrale”.  Si potranno ascoltare autori noti quali padre Davide da Bergamo, Giovanni Morandi e Giuseppe Verdi accanto a nomi meno consueti, quali quelli di Carlo Spisani, Giovanni D’Andrea, Giuseppe Damiani, Gustavo Rossari (fu fondatore della Banda civica di Milano), Giovanni Martinenghi, Nicolò Ricci ed Eugenio Pancioni. In particolare, Carlo Benatti ha curato la trascrizione per organo dell’Inno delle Nazioni di Giuseppe Verdi, brano che concluderà l’appuntamento.

 

Pont Canavese: visite al Museo della plastica

Rimarrà aperto fino a domenica 18 ottobre, i sabati e le domeniche dalle 14,30 alle 17,30, il Museo della civiltà della plastica Cannon-Sandretto di via Cavalier Modesto Sandretto 16. Per evitare code o attese si può prenotare la visita al 339-81.50.277 o alla mail carbonatto@libero.it.

 

Rivarolo: prosegue la rassegna “Riphoto”

Proseguirà fino al 18 ottobre “Riphoto – Oltre l’immagine”, rassegna allestita dall’associazione culturale Artecreativa42 in collaborazione con l’assessorato alla Cultura. A Villa Vallero, in corso Indipendenza 68, si può ammirare una collettiva, aperta il sabato e la domenica dalle 15 alle 19, che presenta opere di Chiara Dondi, Claudia Corrent, Matteo Suffritti, Oscar Brum, Fabio Bix, Valeria Secchi, Francesco Capponi, Luca Baioni, Jennifer Deri, Virginia del Magro, Charlie Davoli. Lo spazio “Pop-up” in Municipio accoglie invece artisti che hanno lasciato da parte le macchine fotografiche per la-vorare su scatti già esistenti: il 3 e 4 ottobre, dalle 15 alle 19, Valentina Vannelli. Info www.areacreativa42.com.

 

San Giorgio: medici-scrittori in campo

Sabato 3 ottobre alle 16, nella cornice dell’antica dimora Berchiatti in via Meinardi 5, il maestro Marco Giordano (presidente di Arte – Associazione Culturale Artisti) con la sua mostra pittorica e la performance di musica e pittura dal vivo “Verso il 2021. Omaggio a Dante Alighieri”, aprirà un fine settimana originale, ricco di appuntamenti che costituiranno “un viaggio sensoriale” attraverso l’arte, la cultura, la bellezza. Lo affiancheranno i medici-scrittori dell’Amsi, associazione fondata nel 1951 dal professor Achille Mario Dogliotti. La mostra sarà poi visitabile il 10 e 11 e il 17 e 18 ottobre dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Domenica alle 10,30 aprirà la mostra, curata da Sandra Baruzzi, delle opere in ceramica dei ragazzi del Liceo artistico “25 Aprile-Faccio” di Castellamonte, diretto da Daniele Vallino; alle 11, la parola a Roberto Mastroianni critico d’arte e presidente del Museo diffuso della Resistenza di Torino, e poi una serie di eventi coordinati da Silvia Casali e Giampaolo Verga, con nove medici scrittori che si alterneranno dapprima in tavola rotonda, per parlare delle esperienze sul campo in tempo Covid, e nel pomeriggio, dalle 15,30, presentare la propria opera narrativa e poetica. Intervallo musicale alle 17,30 con il Trio Les Nuances (flauto Fulvio Angelini, violino Annalisa Signora e violoncello Lorena Borsetti) e alle 18 la consegna della targa ad honorem al decano Amsi, Ezio Del Ponte, precederà l’esibizione di Pino Rolle, “Mad magic”.

 

Tonengo: patronale di San Francesco

La Pro Loco ha deciso di non rinunciare all’organizzazione degli eventi “profani” della patronale di San Francesco d’Assisi a Tonengo: anche se è stato necessario ridurre drasticamente gli eventi, a causa dell’emergenza sanitaria ancora in atto. Sabato 3, dalle 9 in chiesa parrocchiale, le sante Quarant’ore e l’esposizione del Santissimo Sacramento; alle 10, nel salone dell’ex asilo, inaugurazione della mostra d’arte; alle 18,30 la Messa animata dal gruppo musicale Only Stars.

Domenica 4 alle 10 riapertura della mostra; alle 11 la Messa solenne animata dal Coro San Francesco e seguita dalla processione per le vie del paese con la statua del patrono (priori di quest’anno sono Massimo Boero e Alina Mattei). Nel pomeriggio attenzione puntata sui più piccoli: dalle 14,30 gli animatori dell’oratorio organizzeranno giochi e merenda a campo volo (partenza dall’oratorio, prenotazione obbligatoria al 347/27.22.225). Dalle 17,30, sul piazzale San Francesco, è in programma in concerto “San Francesco in jazz” con la Big Band Theory diretta da Luca Begonia; ingresso libero, fino a esaurimento posti.

Esegui l'accesso per Commentare