Beata Carolina Kozka (1898-1914)

Nacque il 2 agosto 1898 in Polonia.

Fu catechista per i fratelli e per i ragazzi delle case vicine. Si dedicò anche all’assistenza di anziani e ammalati.

Il 18 novembre 1914, durante la prima guerra mondiale, Carolina venne aggredita da un soldato russo e trascinata nella foresta di Wal-Ruda con la forza.

La giovane si oppose alla violenza sessuale e per questo fu uccisa: aveva 16 anni.

Il suo corpo fu ritrovato solo sedici giorni dopo, il 4 dicembre e sepolto nel cimitero della parrocchia.

È stata beatificata da papa Giovanni Paolo II il 10 giugno 1987.

Esegui l'accesso per Commentare