Danni da cimice asiatica: la Regione attiva 5,5 milioni di euro per gli indennizzi

A seguito dei danni provocati dalla cimice asiatica nel 2019, l’insetto infestante che colpisce piante da frutto, ortaggi e cereali, la Regione Piemonte ha attivato 5,5 milioni di euro di contributi per gli indennizzi alle imprese agricole piemontesi, somma che copre l’ammontare dei danni registrati in base alle richieste presentate dagli agricoltori all’Assessorato regionale all’agricoltura.

La somma deriva dal Fondo di solidarietà nazionale ed è stata stanziata dal Ministero alle Politiche agricole a favore del Piemonte: complessivamente si tratta di 6,7 milioni di euro per il periodo 2020-2022.

La Giunta regionale ha provveduto ad attivare questa somma stabilendo di erogare il massimo contributo ammissibile, fino all’80%, ad ogni azienda per il danno subito.

 

Esegui l'accesso per Commentare