Il Liceo “Carlo Botta” si prepara per la giornata Fai d’Autunno a Palazzo Marini di Borgofranco d’Ivrea

Giornata di studio lo scorso 1° ottobre, per preparare gli studenti del Liceo “Carlo Botta” all’apertura al pubblico di Palazzo Marini a Borgofranco d’Ivrea nell’ambito delle “Giornate FAI d’autunno”: infatti gli studenti saranno le guide che Domenica 13 ottobre dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso alle ore 17:30) illustreranno le ricche sale affrescate di Palazzo Marini. Accolti dalla delegata del Fai di Ivrea e Canavese, Enrica Barbara Manucci, dalle spiegazioni di Emilio Giachino, dall’assessore all’istruzione e cultura Liliana Blasutta e dallo storico Michele Righino, i giovani studenti accompagnati dal professor Silvio Ricciardone e da Fabrizio Dassano del Liceo “Carlo Botta” hanno analizzato e documentato insieme ai ragazzi le suggestioni pittoriche e architettoniche del primo manierismo secentesco del Palazzo, eseguite in occasione del solenne matrimonio tra il secondo marchese di Borgofranco, Cosimo Marini e la nobile Sigismonda d’Arestel intorno al 1635, sotto l’alta signoria sabauda.

Così Ilaria Orla della 5C dell’indirizzo “Classico dei beni culturali” insieme ai colleghi di 2^C Sofia Actis Alesina, Chiara Fadda, Giulia Leomagno, Giada Franzioso, Rocco Bollero, Federico Borghesio, Aurora Bianco, Valentina Candellieri, ha passato un pomeriggio tra lo Scalone d’onore, la Sala di rappresentanza, quella delle Stagioni, dell’Etica e dell’Abbondanza e il loggiato che si affaccia sulla corte che ingloba un torrione preesistente del ‘200.

Per domenica a Borgofranco d’Ivrea saranno anche visitabili la Parrocchiale di San Lorenzo, il Ricetto e i Balmetti.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami