Io sono Babbo Natale

(Graziella Cortese)

L’ultimo regalo di Gigi Proietti. Così è stato definito il film di Falcone girato interamente nella città di Roma e terminato poco prima della morte del protagonista. L’uscita nelle sale cinematografiche, prevista per il 3 dicembre, è stata rimandata a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

Ettore (Marco Giallini) è un ex detenuto romano: uomo dotato di intelligenza vivida, ma è sempre vissuto di espedienti e ora si ritiene anche un po’ disperato. Cinque anni prima ha partecipato a una rapina e ne sta ancora scontando le conseguenze; durante il processo non ha mai rivelato i nomi dei complici per una sorta di codice d’onore. Non ha legami familiari, poiché la sua compagna Laura se n’è andata tempo prima, insieme alla figlia nata dalla loro unione, ma che egli non ha mai in realtà conosciuto.

Non rimane che continuare nel suo vecchio mestiere, e, proprio durante la rapina all’interno di una casa Ettore conosce Nicola: un adorabile anziano signore, dotato di una gentilezza e di una educazione d’altri tempi. Non ha nulla di valore nella sua dimora, ma in compenso può rivelare al malcapitato ladruncolo un incredibile segreto: Nicola è il vero Babbo Natale.

Di Gigi Proietti è stato narrato tutto, compresa la sua capacità di essere amato in modo universale: la professionalità del suo lavoro, la signorilità con cui l’ha condotto e soprattutto insegnato ai tanti suoi allievi. Acclamato come erede di Petrolini (fra i tanti paragoni possibili), Proietti si è distinto nel coniugare la cultura teatrale cosiddetta “alta” con quella del popolo: oltre a cinema e teatro, sono innumerevoli le apparizioni televisive, battute, racconti, versi solenni e pinzillacchere.

Nel ricordarlo ora potremmo lasciare a lui l’ultima parola, con l’inconfondibile accento romanesco: “Ricordare è un mestiere rischioso, perché ha bisogno de stimoli forti”.

Io sono Babbo Natale
di Edoardo Falcone
paese: Italia 2020
genere: commedia
interpreti: Marco Giallini, Gigi Proietti,
Barbara Ronchi, Antonio Gerardi
durata: 1 ora e 40 minuti
giudizio: interessante-bello

Esegui l'accesso per Commentare