Le Feste si avvicinano

(Fabrizio Dassano)

Mentre sale la preoccupazione per il futuro del Festival di Sanremo del prossimo mese di marzo, la situazione delle galline nel pollaio del mio ex vicino ha registrato un’inattesa quanto intensa attività di sorveglianza da parte del galletto storpio Fiume. Il mio ex vicino ha preso un cane femmina di 12 anni d’età per fare un’opera caritatevole. Ma le galline sono preoccupate per l’arrivo del nuovo animale che turba l’equilibrio.

Dice ancora, nell’ultima missiva, che per detenere legalmente il cane ha dovuto firmare delle carte, come per fare la voltura di un’automobile. Ora le istituzioni sanno che il cane Penelope è suo. Soltanto dopo s’è reso conto che il microchip inserito da qualche parte nel cane potrebbe essere un sistema di spionaggio elettronico di qualche ente supremo di controllo camuffato da social. Allora quando il cane – che s’è subito conquistato il divano nuovo – lo fissa, lui inizia a sospettare di essere spiato e allora ha smesso anche di parlare da solo.

Potesse tornare indietro! Al posto del cane – scrive – avrebbe preso un’oca perché ha letto che le oche da cortile non vanno microcippate e notoriamente non stanno acciambellate tutto il giorno sul divano nel soggiorno.

Le feste si avvicinano. Oggi si acquistano i regali con internet perché fa fine e poco assembramento. La tv dice che abbiamo incrementato del 60% gli acquisti con questo sistema. Vero, perché ho contribuito anche io. Ho comprato un regalo in Germania 10 giorni fa e dopo aver pagato il venditore in anticipo, un famoso corriere internazionale mi ha comunicato, tramite il sistema di tracciatura, che il pacco era giunto a destinazione. Ma io non ho ricevuto proprio nulla.

Scrivo allora al venditore e lui mi conferma che il pacco è arrivato, ma nel senso che gli è tornato indietro. Il corriere internazionale non consegna più da qualche giorno in Italia causa pandemia. Io mi dico che però ho pagato in piena pandemia. Quindi ritarderò il Natale verso marzo-aprile del prossimo anno.

Ho comprato un altro regalo in Italia, perché dobbiamo imparare a comprare sotto casa! Non mi è mai arrivato. Ufficialmente scomparso. Però il venditore italiano è stato gentile e mi ha reinviato quello che gli restava in magazzino prendendosi metà del danno. Gli altri acquisti su internet, prevalentemente libri usati, sono arrivati regolarmente.

L’Istat comunica che con gli attuali 700mila morti di quest’anno nel nostro Paese, ci allineiamo statisticamente al 1944, cioè al penultimo anno della Seconda guerra mondiale. In attesa della terza ondata prevista per gennaio – febbraio, possiamo pensare che malgrado la tragica moria degli anziani, restiamo in 5 per ogni nuovo nato e resisteremo vivi fino alla fine! Viva l’Italia! Siamo in prevalenza donne, abbiamo al 50% la licenza media, siamo solo un 13,9% laureati.

Mi viene da pensare che il 100% dei neonati sia totalmente analfabeta! Un Paese vecchio in cui, sento dalla tv accesa mentre scrivo, visto l’andamento della pandemia il Natale si farà rosso e la Messa anticipata alle 19.30. Orario in cui notoriamente il Covid 19 non circola perché impegnato a mangiare il panettone.

Esegui l'accesso per Commentare