Pavone Canavese, la Polizia arresta due italiani per detenzione di arma clandestina

Ieri sera personale della Squadra Volante del Comm.to di Ivrea e Banchette ha controllato in Borgata Sanguignolo un’autovettura sospetta con a bordo due soggetti, italiani, che alla vista della pattuglia di Polizia ha tentato di sottrarsi al controllo, non riuscendovi.

Alla guida dell’auto vi era un quarantaquattrenne; in sua compagnia, un ventiduenne.  Sul sedile posteriore dell’auto è stata rinvenuta un’arma di fabbricazione artigianale, sprovvista di marca e matricola, corredata di un silenziatore di fattura artigianale. L’arma è altresì munita di gruccia pieghevole in ferro, di un cannocchiale ed aveva il caricatore monofilare inserito, carico di cartucce. Altre cartucce analoghe sono state rinvenute nel giubbotto del quarantaquattrenne. All’interno dell’auto è stato anche rinvenuto un bastone ed una trappola (tagliola) in ferro.

La perquisizione domiciliare degli alloggi in cui vivono le 2 persone ha consentito il rinvenimento di una piccola quantità di hashish e di una scatola contenente altre 26 cartucce identiche a quelle rinvenute all’interno dall’arma. I due cittadini italiani, di Pavone Canavese, sono stati arrestati per detenzione di arma clandestina e associati al carcere di Ivrea. Il quarantaquattrenne è stato, inoltre, denunciato per possesso di armi od oggetti atti ad offendere  e violazione della Legge sugli stupefacenti.

Esegui l'accesso per Commentare