Questura di Torino: +3% di arresti dal 18 gennaio e +46% di denunce

Conferenza stampa sabato mattina alle 11,30 a Torino, del Questore Francesco Messina, sulle attività di quest’ultimo periodo.  L’attività di controllo del territorio svolta dalla Polizia di Stato ha determinato, dal 18 gennaio 2019 l’arresto di  117 persone (di cui 48 italiane) e la denuncia in stato di libertà 339 persone (di cui 229 italiane). Rispetto al medesimo periodo dello scorso anno si è verificato un incremento percentuale sia per il numero di arresti (+3%) che per il numero di denunce (+46%).

Sono state identificate 5401 persone di cui 3699 italiane. I cittadini stranieri espulsi sono 26.

Per ciò che concerne le misure di prevenzione personale, provvedimenti adottati dal Questore, sono state 15, di cui 1 foglio di via obbligatorio, 9 avvisi orali e 5 ammonimenti, di cui 3 per stalking e 2 per violenza domestica. Nello stesso arco temporale dello scorso anno non erano stati emessi ammonimenti di questo tipo, ma 1 foglio di via obbligatorio e 20 avvisi orali.

Lo stupefacente sequestrato ammonta a oltre 20kg.

Gli esercizi pubblici controllati sono 44 con la contestazione di sanzioni amministrative per quasi 65 mila euro e l’emissione di 7 provvedimenti di sospensione della licenza da parte del Questore ex art. 100 TULPS per un totale di 110 giorni di chiusura.

Proseguono anche le attività investigative che interessano il “Progetto Medusa”, concepito dal Questore con la finalità di contrastare i fenomeni predatori ai danni delle persone anziane ad opera di malviventi specializzati. Nell’ambito di questo progetto, lo scorso anno sono state arrestate 14 persone. I reati tentati e/o consumati sono stati circa 500. Da inizio anno gli eventi sono circa 40.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami