San Rocco (1345/1350 – 1376/1379)

Le fonti su di lui sono poco precise e oscure, avvolte nella leggenda.

In pellegrinaggio diretto a Roma, dopo aver donato tutti i suoi beni ai poveri, si sarebbe fermato ad Acquapendente (Viterbo), dedicandosi all’assistenza agli ammalati di peste e facendo guarigioni miracolose che diffusero la sua fama.

Peregrinando per l’Italia centrale, si dedicò ad opere di carità e di assistenza promuovendo continue conversioni.

Il suo culto è particolarmente sentito nel Nord Italia, in quanto protettore dalla peste che ha colpito questo territorio (e anche il Canavese) nel 1630.

Esegui l'accesso per Commentare