Servizi per l’infanzia: 61 Comuni in Piemonte potranno ampliare l’orario mantenendo invariate le tariffe

SONO 61 I COMUNI PIEMONTESI che potranno prolungare l’orario di apertura dei propri asili nido comunali mantenendo invariate le tariffe. E’ il risultato della misura, presentata nel mese di luglio e attiva per l’anno scolastico 2021/22, promossa dall’assessore all’Istruzione Elena Chiorino. L’investimento è 12 milioni di euro.

L’ampliamento dell’orario potrà essere attivato dal lunedì al venerdì e/o il sabato mattina, ad integrazione dell’orario standard garantito.

Sarà così possibile migliorare la qualità della prestazione offerta dalle strutture coinvolte contribuendo anche a contrastare lo spopolamento dei territori montani e marginali.

Sono 17 i Comuni che hanno partecipato al bando in provincia di Torino, 10 nella provincia di Alessandria, 5 nell’astigiano e 4 nel cuneese. I restanti 25 Comuni coinvolti sono distribuiti tra le province di Novara, Biella, Vercelli e Verbano Cusio-Ossola.

Nel nostro territorio hanno ricevuto contributi per questa operazione i Comuni di Lessolo (13.000), Rivarolo (25.350), Settimo Vittone (27.950), Settimo Torinese (19.500), Brandizzo (38.025).

Esegui l'accesso per Commentare