Sindaci a confronto a Chiaverano sul progetto “Luigi” per la valorizzazione dei 5 laghi di Ivrea

Si celebra sabato 22 maggio la Giornata mondiale della biodiversità: un’iniziativa a cui è particolarmente sensibile la Città metropolitana di Torino, che ha inserito nei propri strumenti di pianificazione strategica e territoriale l’obiettivo di conservare gli ecosistemi naturali del territorio e connetterli tra loro. L’Ente gestisce 8 aree naturali protette e 21 siti della rete Natura 2000, perseguendo appunto la tutela della biodiversità e la garanzia del mantenimento dei servizi ecosistemici.

Inoltre, attraverso il progetto europeo “Luigi-Linking Urban and Inner Alpine Green Infrastructures” finanziato dal Programma Spazio Alpino, la Città Metropolitana prosegue l’attività di studio e valorizzazione del caso pilota, individuato nell’area del Parco dei cinque laghi di Ivrea di prossima istituzione.

Mercoledi 26 maggio dalle 14 alle 17 al teatro Bertagnolio di Chiaverano, in via del Teatro 19, è in programma una tavola rotonda in presenza, per fare il punto sulle prime attività di ricerca realizzate sul territorio, affrontare in forma partecipata la lettura della realtà presente e condividere prospettive di sviluppi futuri.

La tavola rotonda è riservata agli amministratori dei comuni Di Ivrea, Borgofranco d’Ivrea, Burolo, Cascinette d’Ivrea, Chiaverano e Montalto Dora, per esplorare insieme il tema dei servizi ecosistemici e delle ricadute sull’area dei 5 laghi. l’incontro sarà seguito da un’attività sul territorio che coinvolgerà la cittadinanza dal 6 al 12 giugno.

Il sito di interesse comunitario dei laghi di Ivrea comprende una superficie totale di 1.599 ettari, dichiarata zona speciale di conservazione e dal 2018 gestita direttamente dalla Città metropolitana di Torino su delega della Regione Piemonte.

 

Esegui l'accesso per Commentare