Soddisfazione a metà per lo sblocco di grandi opere in Piemonte.

E’ stata reso noto dal Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibile l’elenco delle opere da sbloccare mediante commissariamento inviata dal Ministro Giovannini alle Camere per acquisire il parere da parte delle Commissioni parlamentari competenti. Tre le opere piemontesi inserite: tratta nazionale della TAV Torino-Lione, tangenziale di Mondovì e quadruplicamento della linea ferroviaria Tortona – Voghera.

Se da un lato si sbloccano tre opere di grande importanza mancano però ancora all’appello DUE interventi per cui è stato chiesto il commissariamento a più riprese, la Pedemontana piemontese nella tratta Masserano-Ghemme, tra Biellese e Vercellese, e la Variante di Demonte sulla Strada Statale 21 “della Maddalena”, nel Cuneese.

E’ stata inviata dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e dell’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Gabusi una richiesta al Ministro Giovannini affinché proceda anche con le altre tre grandi opere.

Esegui l'accesso per Commentare