Tonengo, parco giochi intitolato alla maestra

Il nuovo parco giochi in vicolo Signetto a Tonengo, realizzato accanto alla elementare “Edmondo De Amicis”, è stato completato, e nelle prossime settimane si provvederà al taglio del nastro. Per allestire quest’area verde con panchine e giostrine per i bambini, l’Amministrazione comunale del sindaco Marco Formia ha impegnato una cifra che si aggira intorno ai 60 mila euro, frutto dell’avanzo di amministrazione.

La scelta del personaggio a cui dedicare questa nuova realizzazione è caduta sulla maestra Rosa Detragiache, nativa di Perosa Canavese (il 21 marzo 1852) e trasferitasi a 18 anni a Casale di Mazzè, avendo sposato un agricoltore locale, Francesco Monti. Era stata Rosa, tra fine ‘800 e inizio ‘900, ad avviare il processo di alfabetizzazione del paese: aveva iniziato ricevendo nella propria casa gli alunni (giovanissimi, ma anche diversi adulti), fondando poi nel 1984 – non senza essere fortemente osteggiata dai ceti più abbienti, legati alla monarchia sabauda – la scuola elementare della frazione Casale, che arrivò ad avere fino a una sessantina di allievi.

Era una donna tenace, Rosa Detragiache: si recava di persona casa per casa a prendere i bambini, che altrimenti sarebbero stati destinati ai lavori nei campi, insistendo con i genitori fino a convincerli dell’importanza di possedere un’istruzione. Morì nella sua casa a Casale di Mazzè l’8 aprile 1921.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami