Una frase, un libro, una rosa…

IVREA – Successo oltre ogni più rosea aspettativa per la “Giornata del Libro” versione social, ideata dal Club per l’Unesco di Ivrea. Grazie alla collaborazione delle insegnanti Loredana e Paola, delle classi V A e V B della scuola “Massimo D’Azeglio” di Ivrea, Rita della scuola“Fiorana’ di Ivrea e Katia della classe V di Lessolo, la pagina Facebook “Volontari per Ivrea, città industriale del XX secolo” si è popolata di frasi incisive, profonde, toccanti, che i ragazzi hanno estrapolato da libri che hanno letto e da cui sono stati particolarmente colpiti. Una rosa, quasi sempre rossa, completa le frasi: e alcuni dei piccoli lettori hanno indicato da chi vorrebbero sentire leggere la propria citazione. Un desiderio che sarà possibile realizzare: un gruppo di attori dilettanti ha prestato le proprie voci (perfino il vescovo Edoardo si è simpatica- mente messo in gioco, su richiesta di una ragazzina), e venerdì 1° maggio alle 14, sul canale didattico di RadioSpazio Ivrea, sarà possibile ascoltare le letture delle frasi.

Non solo ragazzini, però. Alla Giornata del libro Unesco, sulla pagina Facebook del Club sono intervenute alcune penne illustri: con l’introduzione sul piacere della lettura del professor Ugo Cardinale e il racconto in inglese della professoressa Iole Pignet; Martina Foscale di “Specialmente” ha inviato un contributo da parte dei bambini, la maestra Gabriella (che ha pre- ferito l’anonimato) ha presentato un giornalino e alcuni libretti da parte dei suoi alunni. Alice Tognato della 4 L del Liceo “Gramsci” ha scritto due racconti, mentre Sara Cornelio, ex alunna del Liceo, ha contribuito con stralci di un suo testo.

Perfino una nonna, Albina Frassà, ha contribuito a questa iniziativa, che si rifà alla tradizione catalana dei festeggiamenti per il giorno di San Giorgio, in cui le coppie si scambiano rose e libri. “Ci siamo rivolti in particolare ai ragazzi – precisa Carla Aira, presi- dente del Club Unesco di Ivrea – per- ché una delle mission dei nostri Club è contribuire alla formazione civica dei giovani, anche coinvolgendoli in attività sul territorio: e devo dire che non ci aspettavamo un’adesione così massiccia. Un ringraziamento in particolare va al presidente di RadioSpazio Ivrea, Luigi Michele Piatti, e a tutti coloro che hanno partecipato all’iniziativa, che continuerà via social fino alla riapertura delle librerie”.
Ecco quindi la ragione della collaborazione del nostro giornale a questa iniziativa, con le due pagine dedicate proprio al lavoro degli alunni.

paola ghigo

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami