Valchiusella: intervento nella notte tra giovedì e venerdì, per riportare a valle due escursionisti

È durato praticamente tutta la notte tra giovedì e venerdì l’intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese in Val Chiusella per due escursionisti dispersi.

E si è concluso verso le 5 di venerdì mattina. Nel pomeriggio di giovedì una donna di una comitiva di 4 persone si era infortunata a una caviglia nella zona del Colle della Furca. Uno del gruppo era sceso a cercare la rete telefonica per chiamare i soccorsi, poi è tornato a valle autonomamente. Sul punto dell’incidente è intervenuta l’eliambulanza 118 che ha recuperato l’infortunata, ma i due che erano rimasti con lei non avevano fatto ritorno all’auto. Verso mezzanotte, una squadra salita al Colle delle Furce aveva sentito i loro richiami e visto segnali luminosi provenienti dal versante Bura di Tallorno. Dopo un paio d’ore, a causa del terreno impervio e ancora caratterizzato dalla presenza di neve, li hanno raggiunti presso l’Alpe Piana dove si erano riparati in una baita.

Erano in buone condizioni di salute, per cui sono stati riaccompagnati a valle a piedi. Hanno partecipato alle operazioni di soccorso e di recupero una decina di tecnici delle stazioni di Ivrea e Valle Orco del Soccorso Alpino.

Hanno collaborato nell’intervento i Carabinieri di Valchiusa e i Vigili del Fuoco.

Esegui l'accesso per Commentare