Appuntamenti del weekend in Canavese

Caravino: “Fai leggere”, arriva “il maggio dei libri” al Castello di Masino

Sabato e domenica due giorni dedicati al libro al Castello di Masino grazie a “Fai leggere-Il maggio dei libri”. Il Castello conserva una delle biblioteche storiche più importanti d’Italia, quella della famiglia Valperga, il cui nucleo originario si forma a fine ‘600; ma è da metà ‘700, con l’Illuminismo, che assume la sua “forma” attuale. Durante le due giornate, la presenza di un interprete Lis (Lingua italiana dei segni) garantirà l’accesso ai contenuti anche ai visitatori non udenti.

Sabato 29 maggio, dalle 10.15 alle 17.15 è prevista una serie di visite guidate alla Biblioteca storica dello Scalone. Dalle 10 e alle 19 sarà attivo il “Second hand bookshop”: grazie ai volontari Fai sarà presente uno spazio acquisto di libri di seconda mano con titoli tratti da una selezione di volumi di narrativa, arte e geografia, raccolti nel tempo grazie alle donazioni al Fai. Sempre dalle 10 alle 19 si terrà la maratona di lettura dantesca proposta, a staffetta, dagli allievi del Liceo “Botta” di Ivrea. Le tre iniziative si replicheranno anche domenica.

Alle 11 la Biblioteca civica di Ivrea presenterà il Patto della lettura in un dialogo con Radio Spazio Ivrea e Laura Tos, bibliotecaria del Castello. Alle 14,30 a cura di Cepell, Libreria Colibrì di Cuorgnè e Radio Spazio Ivrea, intervista a Giuseppe Culicchia e presentazione del suo libro “Il tempo di vivere con te”. Alle 16 l’eporediese Marco Peroni presenta la rivista La Rapidissima, pubblicazione che accompagna la riqualificazione delle Officine Ico di Ivrea. Alle 17,30, in collaborazione con “La Grande Invasione”, aperitivo letterario con l’autrice Chiara Alessi che presenta il suo libro “Tante care cose. Gli oggetti che ci hanno cambiato la vita”.

Per domenica 30 maggio è in programma anche l’iniziativa “Un libro per me, un libro per te”, scambio di libri tra i partecipanti. Alle 10.30, 11.30, 14.30 e 16.30 “Ti racconto una storia”, letture ad alta voce per piccini e non, curate dai volontari Fai. E alle 10.30, 14 e 16 sono anche previsti laboratori didattici per bambini da 6 a 12 anni riguardanti il libro e le emozioni. Alle 11 Fabrizio Dassano presenterà “Vecchia Ivrea” di Francesco Carandini, ripubblicato nel 1996 dalla storica Tipografia Bardessono, per la Libreria Antiquaria Sitzia. E alle 15 l’associazione di scrittori e scrittrici Piccoli Maestri leggerà ai ragazzi pagine di Cesare Pavese. Passiamo alle 17,30 e alla presentazione di “I-Can magazine–unconventional territory”, rivista semestrale che racconta il Canavese contemporaneo: i fondatori ne discuteranno con Maria Burro.

Per orari, costo dei biglietti e altre info: 0125/77.81.00, faimasino@fondoambiente.it, www.faileggere.it.

 

Chivasso: spettacolo teatrale

Un ampio cortile e un bel palco: così ripartono Faber Teater e Teatro a Canone con una proposta che coinvolge i bambini e le famiglie, accompagnandoli da domenica 30 maggio fino al 25 luglio. Per il quarto anno consecutivo si rinnova la collaborazione tra le due compagnie teatrali chivassese, supportate da Fondazione Piemonte dal Vivo e Ammi-nistrazione comunale.

Il cartellone si apre domenica 30 maggio con la compagnia Faber Teater e lo spettacolo “A piede libero”, che vede in scena Marco Andorno e Francesco Micca: storie, canzoni e filastrocche per affrontare un tema sempre più importante, la mobilità sostenibile e il benessere urbano.

Sostengono la rassegna, come sempre, la Pasticceria Bonfante, Giocarpensando e la libreria L’Angolo di Fricci; a fine spettacoli è prevista la merenda: ai bambini che si presenteranno con il biglietto alla Pasticceria Bonfante di via Torino 29 verrà offerta una golosa sorpresa.

Gli appuntamenti della rassegna iniziano alle 17.30 e si tengono nel cortile del Municipio, ingresso da via Defendente Ferrari. Il biglietto costa 5 euro, 1 euro per i bambini fino a 5 anni compresi. Prenotazione fortemente consigliata: rivolgersi alla biblioteca MoviMente allo 011/04.69.920 o scrivere a sportello.turismo@comune.chivasso.to.it.

Info: www.faberteater.com e www.teatroacanone.it, 338/20.00.758.

 

Ivrea: la Grande Invasione

Eccolo qua, il nono festival della lettura di Ivrea: “La Grande Invasione” (tutto il programma e ogni informazione su www.lagrandeinvasione.it) si terrà da giovedì 27, a domenica 30 maggio, accoglierà una novantina di ospiti, sono previsti 110 appuntamenti, 5 mostre e 30 lezioni. Al timone della “Grande Invasione” sono come sempre l’editore Marco Cassini e il libraio Gianmario Pilo, con Lucia Panzieri e Silvia Trabalza a curare la sezione “Piccola Invasione”, dedicata ai giovanissimi.

Dalla lettura dei giornali di buon mattino (con Francesco Costa, Cecilia Sala e Simonetta Sciandivasci) fino al “late show” (curato sempre da Sciandivasci, ospiti Daniela Collu, Emanuela Fanelli e Malika Ayane) al tramonto, il festival scandirà la giornata in un rincorrersi d’incontri. Segnaliamo, innanzitutto, che “La nostra carriera di lettori”, format che mette in dialogo gli scrittori sulle letture che hanno inciso sul loro percorso, vedrà protagonisti Milena Agus e Antonella Lattanzi (venerdì alle 20) e Margherita Oggero e Alessandro Robecchi (sabato alle 18).

Si conferma la collaborazione con la Fondazione Bellonci, che anche quest’anno presenterà a Ivrea la “dozzina” dei finalisti del Premio Strega, con Stefano Petrocchi intervistato da Gianluca Favetto venerdì alle 17. Torneranno le lezioni, incontri di approfondimento a numero chiuso con autori, scrittori e saggisti (eventi a pagamento); la lettura condivisa in gruppi e (novità!) arriveranno i podcast, quelli di Mario Calabresi, Alberto Nerazzini, Cecilia Sala e Chiara Lalli e Chiara Alessi, introdotti da Matteo B. Bianchi.

Editori ospiti saranno Sur, del “patron” Marco Cassini, e Nottetempo di Andrea Gessner: dialogheranno tra loro. Due focus sull’America, per gli “Incontri 2021”: Francesco Costa con “Una storia americana” (venerdì alle 15) e Giovanna Pancheri con “Rinascita americana” (sabato alle 12 alla Società Canottieri Sirio); e poi l’attesissimo Francesco Bianconi, con “Atlante delle case maledette” e il disco “Forever in technicolor”, intervistato da Maurizio Blatto (sabato alle 20). “La mia vita selvaggia tra i lupi italiani” è il titolo dell’incontro in cui Davide Gamba intervisterà Mia Canestrini (domenica 30 alle 15). Cinque, come detto, le mostre dislocate in diversi spazi cittadini: protagonisti Elisa Seitzinger, Davide Bonazzi, Riccardo Guasco, Andrea Serio e Marco Cazzato. Inoltre Claudio Marinaccio ogni giorno illustrerà (a modo suo) alcuni appuntamenti in “A spasso per il festival”.

E poi venerdì il direttore del Museo Egizio di Torino Christian Greco dialogherà con Adele Rovereto su “Antico Egitto e nuove tecnologie”. Infine, domenica 30, un momento particolare sarà dedicato alla presentazione di “Cose”, il nuovo progetto firmato da Iperborea e Il Post, raccontato da Pietro Biancardi e Luca Sofri alle 16. Ancora, proposte di autori emergenti e appuntamenti “Fuori catalogo”… troppo per citare tutto e tutti: leggetevi il programma!

Poteva mancare “La Piccola Invasione”? No di certo. Il venerdì autori e illustratori si metteranno a disposizione delle scuole, a partire dai piccoli dell’infanzia fino alle superiori. Al Liceo artistico di Castellamonte, il festival porterà Vittoria Facchini, Premio Andersen 2006 come migliore illustratrice. E poi ospiti come Gud, con i suoi fumetti, Fabio Sardo ed Elisa Talentino all’esordio con i Topipittori. Tra gli scrittori ci sarà Roberto Piumini, amatissimo da grandi e piccoli, con il nuovo libro “Di che colore è la libertà” e un reading al “Giacosa”, sabato alle 16.

Tre eventi anche per ragazze e ragazzi più grandicelli, a cavallo tra “Piccola” e “Grande Invasione”: la chiacchierata tra i rapper Amir Issaa e Kento, storie di sport con Riccardo Gazzaniga e “Cambiamo la scuola” con Chiara Foà e Matteo Saudino intervistati da Fabio Geda.

A chi l’onore di chiudere il festival? A Neri Marcorè che domenica alle 20 leggerà Julio Cortázar.

 

 

Ivrea: in Vescovado si presenta il progetto “La Via è Francigena”

“La Via è Francigena” è un progetto di affabulazione (storytelling) di comunità, risultato dell’incontro di un gruppo eterogeneo di persone, differenti per età, cultura, vita (giovani, adulti, laici, consacrati, volontari culturali) che ha percorso in modo virtuale e fisico un tratto di cammino eporediese. Ciascun partecipante, ispirato da racconti, immagini e sollecitazioni culturali, ha elaborato con la propria sensibilità una nuova storia confluita in una narrazione collettiva. La regia artistica si deve al pittore Eugenio Pacchioli, da anni impegnato nella valorizzazione della Via Francigena. Il volume che raccoglie il progetto, realizzato con il patrocinio di Città e Cattedrali, Consulta regionale per i beni culturali ecclesiastici di Piemonte e Valle d’Aosta e Diocesi di Ivrea, sarà presentato sabato 29 maggio alle 16 nel cortile del Palazzo Vescovile in piazza Castello 3.

Il coordinamento è stato di Maria Asselle, la produzione artistica di Pacchioli con i contributi di Anna Maria De Pieri, Elena Filippi, suor Serena Munari. Hanno partecipato gli allievi del Liceo “Botta”  Manal Abboudi, Valentina Bellanzon, Valentina Candellieri, Camilla Ciochetto, Brenda Del Bono, Eugenia Giovine, Ludovica Massara, Emanuele Ristagno, Sophie Salvetti, Asia Thacina Meloni, Maria Luisa Togni e Tommaso Vitale, e i docenti Melania Barberis, Marica De Giorgis, Davide Mindo e Silvio Ricciardone.

Nel corso della manifestazione sarà illustrato il prossimo campo di ricerca del Liceo classico “Carlo Botta” indirizzo dei Beni Culturali (Clabec) che sarà allestito presso la chiesa di Santa Maria Maddalena a Burolo.

 

Noasca: passeggiata sui luoghi del “Manjiroch”

Sabato “Il Manjiroch” ritorna nei luoghi che hanno ispirato l’omonimo romanzo di Silvia Amore, guida naturalistica: che il 29 maggio, per l’appunto, condurrà i partecipanti sui sentieri noaschini, intervallando la camminata con letture di brani tratti dal libro. Ritrovo in piazza a Noasca di buon mattino, conclusione dell’escursione nel primo pomeriggio.

Per maggiori informazioni 328/86.21.844 o info@si-cammina.it; prenotazioni (obbligatorie) entro oggi, giovedì 27 maggio, alle 20, scrivendo a silvia@si-cammina.it: indicare il numero di partecipanti, un nominativo di riferimento e un recapito telefonico. Il costo è di 15 euro a persona e riguarda la sola escursione (10 euro per ragazzi da 8 a 12 anni, con una gratuità per ogni adulto). I partecipanti dovranno provvedere autonomamente al pranzo al sacco e agli spostamenti in automobile.

 

Pro Loco Rivarolo: una gardenia per l’Aism

La Pro Loco rivarolese (sulla base di un accordo sottoscritto a livello nazionale dall’Unpli) affianca l’Aism per raccogliere fondi e sostenere la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla. La Pro Loco allestirà un gazebo per la distribuzione del fiore scelto dall’Aism per la sua campagna di sensibilizzazione, la gardenia (contributo minimo 15 euro, destinato completamente ad Aism), sabato 29 maggio dalle 9 alle 13 in corso Rocco Meaglia angolo via Ivrea (zona mercato) e dalle 16 alle 19 in piazza Chioratti di fronte alla Farmacia Centrale, dove rimarrà anche domenica 30 maggio delle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19. È anche possibile prenotare la gardenia telefonicamente allo 0124-42.42.60 o al 347-71.01.465, o scrivendo a prolocorivarolo@yahoo.it.

 

Sabati delle Erbe in Valchiusella

Per il “Sabat d’le Erbe”, storica iniziativa del Club Amici Valchiusella, la passeggiata di questo sabato 29 maggio avrà come punto di ritrovo alle 14, il Ponte Folle di Traversella e sarà intervallata da una merenda sul prato a metà percorso. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi al numero 348/06.62.697.

 

Visita al lago di Meugliano

La Città metropolitana, con l’associazione Vivere i Parchi, propone visite, guidate da biologi e guide naturalistiche, ai suoi siti della Rete Natura 2000. Per info: www.vivereiparchi.eu, vivereiparchi@gmail.com, 345/77.96.413. Sabato 29 maggio escursione “Il bosco tra passato e presente” (durata circa 4 ore), con ritrovo alle 9,30 al lago di Meugliano.

Esegui l'accesso per Commentare