I libri in simboli arrivano in biblioteca

Mercoledì 5 dicembre sarà inaugurato lo scaffale della Comunicazione Aumentativa Alternativa; i libri modificati in simboli arrivano in Biblioteca.

Alle 16.30 presso la biblioteca MOviMEnte, in piazzale 12 Maggio 1944 a Chivasso (vicino alla stazione ferroviaria), organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Chivasso, in collaborazione con la Neuropsichiatria Infantile dell’Asl To4 e con la partecipazione della Fondazione Paidea, la Cooperativa Sociale “Quadrifoglio Due” e Need You Onlus.

Che cosa sono i libri modificati? Come si creano? Come si usano? Saranno alcune delle domande a cui i relatori dell’incontro cercheranno di dare una risposta per migliorare la conoscenza di un prezioso strumento didattico di cui la Biblioteca stessa si è dotata, riservando uno scaffale ai “libri in simboli” della CAA – Comunicazione Aumentativa Alternativa .

Il pomeriggio si aprirà con il saluto dell’Assessore alla Cultura e all’Istruzione, Tiziana Siragusa, che sarà seguito dagli interventi di Anna Peiretti di Fondazione Paidea, Responsabile del progetto “Libri per tutti” e Bottega editoriale; Luisa Cristaudi, Direttore della Struttura Complessa di Neuropsichiatria Infantile dell’Asl To4; Orietta Sala logopedista del Servizio di Neuropsichiatria di Chivasso e Ivrea dell’Asl To4; Mariangela Balbo, pedagogista e insegnante di Scuola Primaria; Maurizio Molan dell’Associazione Need You Onlus di Acqui Terme.

“I libri di Comunicazione Alternativa sono un ausilio diventato ormai indispensabile in tutti i casi di difficoltà di lettura scrittura – ha detto l’Assessore Tiziana Siragusa -. Sono una risorsa che la nostra Biblioteca ha colto con tempestività, dimostrando ancora una volta di essere un centro formativo e culturale di eccellenza”.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami