Ivrea “Città che legge” lancia il patto locale per la lettura

Dalla lettura dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità: è con questa consapevolezza che il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, attraverso la qualifica di Città che legge ha deciso di promuovere e valorizzare quelle Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.

L’intento è di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

La Città di Ivrea ha ottenuto questa qualifica nel 2017, attraverso la Biblioteca Civica “Costantino Nigra”, e ora lancia il proprio Patto locale per la lettura, al fine di rafforzare e implementare sempre più la rete territoriale per la promozione della lettura prevedendo una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise.

La sottoscrizione del Patto locale per la Lettura è inoltre requisito ulteriore per la partecipazione al bando Capitale Italiana del Libro 2022 al quale l’Amministrazione comunale eporediese intende candidarsi.

Esegui l'accesso per Commentare