Sant’Angela da Foligno (1248 – 1309)

Dopo essersi recata ad Assisi ed aver avuto esperienze mistiche avviò un’intensa attività apostolica per aiutare soprattutto i suoi concittadini affetti da lebbra.

Rimasta vedova e morti anche i suoi figli, diede tutti i suoi averi ai poveri ed entrò nel Terz’Ordine Francescano: da quel momento visse in modo cristocentrico, tramite l’amore giunse all’identità mistica con Cristo.

Per i suoi scritti è stata chiamata “maestra di teologia”.

Esegui l'accesso per Commentare